Sport

Matteo Marcenaro, giovane arbitro genovese molto contestato dalla Juventus per la direzione della partita con la Salernitana, è uno dei direttori di gara più promettenti del panorama nazionale. Lo scorso 8 settembre a Càscina (Pisa) è stato premiato con il "Fischietto d'argento" come miglior esordiente in serie A della stagione scorsa e nell'occasione il collega Daniele Doveri (nella foto a destra, con Marcenaro a sinistra), vincitore del premio alla carriera, del collega ligure ha detto "Diventerà molto più forte di me".

Ad appena ventinove anni, Marcenaro è al suo secondo campionato di serie A. Comincia la carriera nel 2007, esordisce in C dieci anni dopo, in B nel 2021 e in A il 30 novembre dello scorso anno, con Verona-Cagliari, cui seguono Empoli-Verona e Sassuolo-Udinese; undici invece le partite dirette in serie B. Nel corso dell'attuale stagione, prima di Juventus-Salernitana, nel massimo campionato ha già arbitrato Bologna-Verona, Napoli-Lecce.