Sport

GENOVA - Si sono trovati in via Dodecaneso, nel quartiere genovese di Albaro, come promesso, una quarantina di tifosi blucerchiati che poi con il passare dei minuti sono diventati oltre duecento. Sotto la villa di di Edoardo Garrone hanno acceso fumogeni e iniziato a cantare in coro "Garrone non fai più vita". Cori anche contro il Genoa. Il derby è alle porte.

Gli ultrà non hanno voluto essere ripresi e tantomeno intervistati, solo uno di loro, fra i più aitanti, si è staccato dal gruppo per cercare di impedire le riprese alla troupe di Primocanale sul posto per documentare la manifestazione. Il tutto sotto gli occhi dei blindati dei carabinieri e degli agenti della digos.

Momenti di tensione in diretta poi subito ricomposti.

I tifosi speravano di parlare con Garrone, come era già accaduto due anni fa in un precedente manifestazione. Ma l'ex presidente della Samp, ritenuto dai tifosi colpevole di avere ceduto la Samp a una persona "poco affidabile" come Ferrero, non era in casa.

 

Sampdoria e Ferrero insieme, rebus revocatoria - L'ANALISI

Massimo Ferrero si sarebbe dimesso dalla presidenza della Sampdoria e per effetto di questa decisione e dell'assenza di un vicepresidente sarebbe decaduto, secondo statuto, l'intero consiglio di amministrazione, inducendo il presidente del collegio dei sindaci, Marcello Pollio, a convocare una nuova assemblea degli azionisti per il 23 dicembre prossimo, all'antivigilia di Natale, proprio allo scopo di nominare un nuovo Cda. Una situazione che lascia diverse preoccupazioni tra i tifosi e non solo su quale possa essere il futuro della squadra da qui al prossimo campionato.

I tifosi caricano il Genoa al Porto Antico: "Date tutto" - IL VIDEO

Intanto al Porto Antico è andata in scena la tradizionale carica rossoblu sotto l'hotel dove soggiorna la squadra, in attesa della partita di domani. 

TAGS