Sport

Lo Spezia continua a lavorare a Santa Cristina di Val Gardena, agli ordini di mister Luca Gotti, in attesa dei rinforzi che il ds Riccardo Pecini sta trattando. In alto mare (leggi qui) la pista Linetty, mentre è questione di ore l'arrivo in Alto Adige di Albin Ekdal, che mercoledì svolgerà le visite mediche e firmerà il contratto biennale da 800mila euro a stagione.

L'altro innesto ormai prossimo a formalizzare l'accordo è Mattia Caldara, difensore del Milan cresciuto nell'Atalanta e lo scorso anno al Venezia. Giocatore duttile e vivace, ha avuto in carriera qualche problema fisico che ne ha condizionato la carriera.

Lo Spezia deve inoltre risolvere la questione del portiere. Tutto dipende dalla Lazio, che sta facendo una corte serrata a Ivan Provedel, protagonista lo scorso anno di una stagione straordinaria, per affidargli il ruolo di alternativa a Luis Maximiano, 23enne portiere portoghese in arrivo dal Granada dopo essere cresciuto nello Sporting. La società biancoceleste cerca un "secondo" di esperienza e ha pensato proprio a Provedel, che non sarebbe entusiasta a meno di un'ottima offerta di veder discussa la titolarità ottenuta allo Spezia. C'è poi la possibilità che la Lazio punti sul sampdoriano Falcone, per coprire le spalle a Luis Maximiano o girarlo allo Spezia per Provedel.