Politica

GENOVA - Marco Bucci e la sua giunta non avrebbero migliorato la città, ma i genovesi lo rieleggerebbero. Il centrodestra si confermerebbe vincente, con FdI a prevalere sulle liste personali riferite allo stesso sindaco ricandidato e al presidente della Regione in un quadro che vede in calo Lega e Forza Italia, ma il primo partito in città sarebbe il PD, egemone in un centrosinistra dove la somma di tutte le altre forze non arriverebbe ai due terzi del partito principale. Questi gli esiti del sondaggio Primocanale/Tecnè, nella parte che analizza sia il giudizio dei cittadini sull'amministrazione uscente, sia le intenzioni di voto di lista.

 

Secondo il sondaggio Primocanale/Tecnè, a Genova si vive "abbastanza bene" (47,5%), mentre il 35,2% pensa che a Genova si viva "abbastanza male". I pessimisti del "molto male" sono l'11,1% degli intervistati, gli ottimisti del "molto bene" il 3,4%. Non si esprime il 2,8%.

Come ha influito la giunta Bucci sulla città? Alla domanda su come si viva a Genova rispetto a cinque anni fa, il 45,8% risponde "Uguale". Ma quelli che vedono una città migliorata sono meno numerosi di quelli che vedono un deterioramento: "si vive meglio" sono il 22,8%, i "si vive peggio" il 29,2%. Non si esprime il 2,2%.

E veniamo alle intenzioni di voto politico. A livello di coalizione, il centrodestra vince con il 54,8% contro il 38,8% del centrosinistra. Nel cartello che sostiene la ricandidatura di Bucci, il primo partito è Fratelli d'Italia (15,5%), seguito dalla lista personale del sindaco Lista Bucci - Vince Genova (14,1%) e dalla Lista Toti (11,5%). Seguono la Lega (9,8%) e Forza Italia (3,9%).
Per quanto invece riguarda la coalizione che sostiene il candidato sindaco Ariel Dello Strologo e che ottiene il 38,8%, spetta al PD il rango sia di capofila del cartello che di prima forza politica genovese in assoluto, con il 22,3%. Seguono M5S (6,7%), Lista Dello Strologo (4,2%), LeU (3,7%) e Lista Sansa (1,9%)

"Azione", il cui leader Carlo Calenda si è espresso a favore di Bucci, ottiene l'1,7%, mentre "Italia Viva" di Matteo Renzi, che non ha ancora deciso come schierarsi a Genova, riscuote l'1,5% dei consensi. Infine l'1,8% spetta a "L'Alternativa c'è" di Mattia Crucioli, mentre gli "Altri" si fermano in tutto all'1,4%.