Politica

Un Natale sereno, in famiglia, ma soprattutto un Natale con la Liguria aperta: è l'auspicio del governatore ligure Giovanni Toti che questa mattina alla Spezia ha incontrato gli amministratori locali.

“Ho ribadito anche ieri al Governo che non c’è tempo da perdere, che è necessario prende provvedimenti subito per dare certezze a tutto il comparto economico e alle imprese, dicendo loro che sarà un Natale aperto e non chiuso. Dobbiamo far sapere ai cittadini che hanno fatto il loro dovere e che si sono vaccinati che i loro bar, le loro imprese, i loro ristoranti e la loro vita sociale potrà andare avanti”, ha dichiarato il presidente di Regione Liguria e assessore alla Sanità.

“Anche gli ospedali di Spezia - ha aggiunto il presidente Toti - nonostante l’incidenza sia stata un po’ più alta rispetto alle altre province liguri, non stanno soffrendo più che altrove. Qui l’ondata di Covid è arrivata un po’ prima, ora si è allineata sostanzialmente al resto della Liguria. Ora è importante dare a tutti regole chiare e solo il Green Pass per i vaccinati può garantirci un Natale sicuro e sereno”.

Covid, a dicembre potrebbe arrivare il "super green pass"

La decisione sul "super green pass" annunciata ieri dal ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta potrebbe arrivare in settimana: domani e martedì verranno sentite le regioni e poi la cabina di regia fino al consiglio dei ministri di giovedì. Il certificato verde rinforzato sarebbe valido esclusivamente per vaccinati e guariti dal covid per le attività ludiche non indispensabili come andare a teatro o allo stadio. Per lavoro, trasporti, scuola resterebbe l'attuale certificazione e la possibilità di tampone per l'accesso ai non vaccinati.