CRONACA

Allerta gialla fino alle ore 15 sul Centro e Levante della regione

Temporali sulla Liguria ma l'allerta non fa danni e sull'ex Ilva spunta l'arcobaleno

venerdì 08 novembre 2019



GENOVA - Un arcobaleno colora il cielo grigio sopra lo stabiliemento ArcelorMittal di Genova Cornigliano. La questione lavoro è al centro dell'agenda politica di queste ore con i lavoratori riuniti per decidere come portare avanti la battaglia dopo la decisione dell'azienda franco-indiana di fare un passo indietro. 

Prosegue intanto l'allerta meteo gialla sul Centro e Levante della Liguria. La notte ha portato pioggia intensa soprattutto nel capoluogo regionale colpendo la Val Polcevera con alcuni allagamenti e piccole frane. Situazioni comunque che non hanno causato particolari disagi alla cittadinanza. Alle 15 termina l'allerta. Fino alle 8 di questa mattina era in vigore l'allerta arancione. 

 

GLI AGGIORNAMENTI:

11.30 - AGGIORNAMENTO METEO ARPAL - Sulla Liguria sono in atto parziali schiarite sul centro e sul Ponente, in un contesto che, comunque, è ancora spiccatamente instabile, mentre nubi e qualche debole precipitazione sono presenti sul Levante della regione.Nelle ultime 12 ore le precipitazioni si sono concentrate sul centro e sul Levante della regione, in particolare nell’entroterra orientale della provincia di Genova. Sempre nelle ultime 12 ore queste le cumulate massime tutte in provincia di Genova: Barbagelata 89.2, Cabanne 82, Cichero 66.2, Croce Orero 62.6, Diga di Giacopiane 62.4. A cavallo tra la serata di ieri, giovedì 7 e la notte di venerdì 8 precipitazioni tra moderate e forti hanno interessato la zona di Genova, “spazzandola” da Ponente verso Levante con cumulata oraria massima di 45.8 millimetri a Santuario Monte Gazzo.

9.30 - Segnalato un blackout elettrico nel comune di Montebruno, dove molte frazioni sono rimaste senza energia elettrica.

8.00 - Terminata l'allerta arancione sul Centro e Levante della Liguria, ora le medesime zone si trovano in allerta gialla

7.50 - Riaperta la galleria Pizzo tra Arenzano e Genova lungo l'Aurelia. la comunicazione arriva direttamente dall'Anas che gestisce il tratto stradale che chiude in automatico con l'allerta arancione

7.30 - Chiuso a Genova il voltino di San Quirico a causa del fango e di una voragine che interessa la zona. Code e rallentamenti lungo la viabilità alternativa. Sul posto in arrivo i tecnici di Aster per risolvere la situazione e riaprire il voltino.

6.00 - Scuole tutte aperte a Genova oggi venerdì 8 novembre. La conferma arriva dal consigliere delegato alla protezione civile del Comune Sergio Gambino. "La situazione è tranquilla, siamo fiduciosi, non ci sono previsioni di precipitazioni abbondanti in arrivo. Abbiamo comunque il nostro personale attivo sul territorio pronto a intervenire in caso di necessità" spiega Gambino. Scuole aperte anche a Rapallo e in tutte le località del Tigullio.

5.50 - Celle temporalesche attive sull’imperiese e soprattutto lungo la riviera di levante, con precipitazioni generalmente deboli, che localmente assumono intensità finora al più moderate.Nell’ultima ora sono caduti 18.4 mm a Panesi, 18 a Cichero, 17.2 a Chiavari. Nelle ultime sei ore sono caduti 73 mm a Barbagelata, 57 a Cichero e a Santuario Monte Gazzo, sopra Sestri Ponente.

5.00 - Nella notte una pioggia intensa ha colpito soprattutto la città di Genova con piccoli allagamenti e concentrati nella zona di Bolzaneto e Rivarolo. Una piccola frana è stata segnalata in via Bartolomeo Parodi, allagamenti nella notte nella vicina via Carnia. Sul posto nel cuore della notte i vigili del fuoco. Fortunatamente la situazione non crea problemi alla viabilità nè alla sicurezza dei residenti. Nella tarda serata di giovedì la cumulata oraria massima è stata di 45.8 mm al Monte Gazzo, mentre a Bolzaneto sono caduti 29,6 mm in appena 15 minuti. Dalla mezzanotte massima cumulata oraria a Croce Orero con 24.6 mm. Nelle ultime dodici 12 ore: 85 mm a Barbagelata, 68 a Cichero, 63 a Torriglia e poi tutta una serie di stazioni intorno ai 60 mm: Monte Gazzo, Pegli, Bargagli.

00.00 - Un'intensa struttura temporalesca sta interessando il centro della regione con precipitazioni di intensità tra moderata e forte. Tali precipitazioni nelle ultime ore hanno dato luogo a cumulate puntualmente elevate sul Centro. Tuttavia i livelli idrometrici non hanno registrato innalzamenti significativi e attualmente sono ben al di sotto delle soglie di piene rive. Visto il permanere delle condizioni di instabilità e della natura temporalesca delle precipitazioni attese non si escludono locali allagamenti, repentini innalzamenti dei rii minori e possibili fenomeni di rigurgito della rete di drenaggio urbano. Si segnalano inoltre sul Levante venti da Sud-Est forti, localmente di burrasca, anche rafficati (massimi valori registrati a Fontana Fresca, zona B: 82 km/h di vento medio con raffiche intorno ai 110 km/h).

LE PREVISIONI METEO ARPAL:

VENERDI’ 8 NOVEMBRE: Il transito di un sistema frontale è associato a rovesci o temporali localmente forti specie sul Centro-Levante ed entroterra fino al primo pomeriggio. In seguito permane una spiccata instabilità con possibili rovesci o temporali sparsi, possibili su tutte le zone ma più probabili dalla serata sul Centro-Levante valli Scrivia Trebbia e d'Aveto incluse. Bassa probabilità di temporali forti con possibili allagamenti localizzati e danni puntuali per isolate raffiche di vento/trombe d'aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. Venti meridionali localmente forti, mare in aumento fino a localmente agitato sul Levante in serata.

SABATO 9 NOVEMBRE: Il transito di un asse di saccatura con aria piuttosto fredda in quota favorisce ancora condizioni di spiccata instabilità con possibili rovesci o temporali sparsi fino al pomeriggio anche associati a grandine, più probabili su Centro-Levante. Bassa probabilità di temporali forti con possibili allagamenti localizzati danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d'aria, fulmini, piccoli smottamenti. Venti localmente forti dai quadranti settentrionali sul centro-Ponente, da Sud-Est sul Levante in mattinata. Mare molto mosso in graduale scaduta.

DOMENICA 10 NOVEMBRE: Possibili deboli precipitazioni nella seconda parte della giornata in particolare sulle valli Bormida e Stura ed entroterra del Ponente. Venti in intensificazione dai quadranti settentrionali fino a forti (50-60 km/h) e rafficati sul centro-Ponente incluso l'entroterra, localmente forti altrove.

 


Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place