CRONACA

A denunciarlo un dirigente del don Bosco Vallecrosia

Taggia, presunte offese razziste in una partita di calcio tra juniores

domenica 22 dicembre 2019
Taggia, presunte offese razziste in una partita di calcio tra juniores

TAGGIA - "Terroni di m..." e "Negri": sono insulti che sarebbero stati rivolti dai giovani calciatori dell'Atletico Argentina, ai rivali del don Bosco Vallecrosia (gara finita 2-1). Sarebbe avvenuto al termine di una partita del campionato juniores giocata allo stadio Sclavi di Taggia ieri. A denunciarlo è un dirigente del don Bosco Vallecrosia Simone Giovinazzo. "E' inaccettabile un simile comportamento - dice Simone Giovinazzo - I ragazzi sono stati insultati. E' gravissimo che sui nostri campi qualcuno possa essere offeso per il colore della pelle. E' intolleranza razziale. Denunceremo il fatto".

Ma il dirigente dell'Atletico Argentina, Marco Proto, prende le distanze: "Sono accuse false e la denuncia viene da una persona che durante tutta la gara ha insultato i nostri ragazzi, arbitro e nostro tecnico. La dimostrazione è nel referto arbitrale: l'allenatore del Don Bosco è stato ammonito e poi espulso per frasi irriguardose verso l'arbitro e un giocatore del Don Bosco è stato espulso per fallo di reazione a gioco fermo. Prendiamo le distanze da accuse e comportamenti razzisti che non ci appartengono: con noi ci sono ragazzi di diverse etnie"

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place