SALUTE E MEDICINA

Bocciati i tamponi a domicilio ma test in auto e in ambulatorio

Scuola, ecco la procedura in Liguria in caso di un bambino con sintomi da Covid

giovedý 03 settembre 2020
Scuola, ecco la procedura in Liguria in caso di un bambino con sintomi da Covid

GENOVA - Almeno un ambulatorio o un luogo in cui effettuare il tampone 'drive through' in ciascuna Asl, per tutta la popolazione scolastica ligure sospettata di aver contratto il covid e per i compagni di classe di un bambino eventualmente positivo. E' il piano che sta predisponendo la Regione Liguria, in vista dell'inizio del nuovo anno scolastico, confermato per il prossimo 14 settembre.

"Non lasceremo sole le famiglie, vogliamo qualcosa di più tranquillizzante oltre all'isolamento per 14 giorni di tutta la classe, previsto dalla normativa nazionale. Vogliamo dare la possibilità a tutte le famiglie con figli che sono venuti a contatto con un compagno di classe positivo, di effettuare dopo pochi giorni un test di verifica, senza eccessive lungaggini", dice il governatore ligure Giovanni Toti.

Niente squadre-tamponi a domicilio, dunque. "Credo che questo sistema possa essere più rapido e anche migliore dal punto di vista psicologico per i bambini che dovessero essere sottoposti al test. Stiamo lavorando per andare oltre il protocollo nazionale, in particolare sulla velocità e comodità per effettuare tamponi e screening. Forniremo al sistema scolastico ligure il miglior supporto sanitario possibile. Non stiamo prendendo alla leggera questo impegno". Tra le iniziative, prevista anche l'istituzione di un call centre per le famiglie.

LE PROCEDURE A SCUOLA - Secondo quanto anticipa la vicepresidente e assessore alla Sanità, Sonia Viale, "se un bambino dovesse accusare qualche sintomo a scuola, verrà isolato dal resto della classe, saranno avvisati i genitori che verranno a prenderlo e, sentito il pediatra di libera scelta, potranno portarlo a effettuare il tampone nelle strutture indicate, con percorso privilegiato e senza necessità di prenotazione". In caso di positività, tutti i compagni di classe dovranno rimanere a casa per 14 giorni e potranno effettuare il test nei luoghi indicati dalle proprie Asl di residenza. A supporto di medici, pediatri e famiglie verrà istituito un hub regionale all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova. "Stiamo allestendo un sistema rapido ed efficace per evitare che qualche plesso scolastico, nella sua autonomia, preveda una serie di irrigidimenti che vadano oltre la normativa nazionale. Vogliamo dare serenità alle famiglie su percorsi e procedure", ha concluso Viale.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place