SPORT

"Non detto che la formazione che vince non si possa cambiare"

Sampdoria, Giampaolo: "Dimentichiamo Empoli, difficili le squadre di Gasp"

sabato 27 agosto 2016

"La partita di Empoli va dimenticata, domani bisogna rigiocarla, un'altra, un altro capitolo". Marco Giampaolo mantiene alta la concentrazione dopo la bella vittoria di domenica scorsa. Il tecnico ha parlato nella consueta conferenza stampa pre-match, e ha espresso le sue preoccupazioni sull'affrontare le squadre allenate da Gasperini.


BOGLIASCO - "La partita di Empoli va dimenticata, domani bisogna rigiocarla, è un'altra, è un altro capitolo". Marco Giampaolo mantiene alta la concentrazione dopo la bella vittoria di domenica scorsa. Il tecnico blucerchiato ha parlato nella consueta conferenza stampa pre-match, e ha espresso le sue preoccupazioni sull'affrontare le squadre allenate da Giampiero Gasperini:

"Sicuramente sarà una gara diversa da Empoli. L'Atalanta contro la Lazio ha fatto un'ottima partita, al di là dei 4 gol subiti. E' una squadra che non muore, è una squadra che riesce a tenere sempre le partite aperte, come è la mentalità di Gasperini. Sul piano tecnic-tattico è difficile prepararla perchè Gasperini cambia molto. Ce la giocheremo come sempre, l'abbiamo preparata in un certo modo, senza stare a far calcoli. Formazione che vince non è detto che non si possa cambiare, con questo non è detto che non la cambio. Quelli nuovi devono capire prima di essere inseriti, se un calciatore ha la mentalità giusta impara prima a mettersi a disposizione, a seguire un'idea di calcio collettivo. Praet è stato l'ultimo ad aggregarsi, ha fatto un allenamento e mezzo.

Giampaolo non ha nascosto le forti sensazioni provate entrando al Ferraris: "Lo stadio dà emozioni forti, è bello sentirsi addosso tutto quel calore. L'ho provato da avversario e l'ho provato nella sfida di Coppa Italia, è una bella sensazione".

L'ex allenatore dell'Empoli ha chiuso con un commento ai tragici fatti del centro Italia: "So che si sono attivati sia Presidente, sia giocatori che tifosi. Raccontarlo da qui è siicuramente diverso da chi l'ha vissuto, ma penso che noi italiani abbiamo tanti difetti ma la capacità di chiamarci a raccolta per essere solidali è una capacità che pochi hanno".  



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place