MOTORI

Pronta una Citroen C3 WRC per lo sviluppo delle nuove gomme

Ripartenza, Pirelli si prepara per il Wrc 2021 in Sardegna

di Stefano Bertuccioli

giovedý 25 giugno 2020
Ripartenza, Pirelli si prepara per il Wrc 2021 in Sardegna

Il Motorsport è ripartito non ancora a pieno regime ed i tanti appassionati stanno aspettando con ansia il ritorno delle competizioni, previsto fra ormai pochi giorni. Nel frattempo, però i motori sono tornati ad accendersi da tempo per svariate sessioni di test, sia per le due che per le quattro ruote di tutte le discipline. Una delle sessioni di prove più importanti sarà quella programmata da Pirelli per metà luglio, in cui il costruttore italiano farà debuttare le nuove gomme che equipaggeranno le WRC plus nel Mondiale 2021. La casa italiana sarà il fornitore unico del Campionato del Mondo e, per arrivare preparata al debutto di Montecarlo del prossimo gennaio, inizierà una lunga fase di sviluppo delle nuove coperture appositamente progettate per la massima categoria.

La sede del test sarà la Sardegna, con le sue meravigliose ed allo stesso tempo impegnative strade sterrate, teatro di sfide epiche nelle ultime edizioni della gara isolana. Pirelli si affiderà ad un team privato, che si prenderà cura di una Citroen C3 WRC vestita con una livrea speciale ed affidata alle mani dell’esperto driver norvegese Andreas Mikkelsen, ottimo conoscitore delle prove speciali sarde. Il programma dei test prevede anche sessioni su asfalto, per raccogliere il maggior numero di dati utili allo sviluppo ed alla produzione delle gomme che dovranno soddisfare le esigenze dei big del WRC.

“Per verificare lo stato di avanzamento del nostro sviluppo, che nella parte di simulazioni e di laboratorio è proseguito senza soste anche durante il lock-down, abbiamo scelto la migliore combinazione pilota-vettura. La C3 WRC+, vettura attualmente non impegnata nel Campionato del Mondo Rally, risulta essere estremamente rappresentativa in termini di prestazioni e ci garantisce di sviluppare il prodotto nel massimo rispetto dell’equità sportiva, condizione prioritaria per serie in mono fornitura. Andreas, poi, è ben noto per la professionalità e la sensibilità per gli pneumatici, che con le vetture 2021 dovranno mostrare caratteristiche prestazionali e di affidabilità, particolarmente sfidanti”, spiega Terenzio Testoni, responsabile delle Competizioni off-road Pirelli.

In mancanza di top driver italiani gli appassionati potranno consolarsi vedendo il tricolore sventolare nell’Olimpo dei Rally, grazie al ritorno di un grande costruttore come Pirelli a tempo pieno nel WRC.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place