PORTI E LOGISTICA

Il presidente di Msc ha impresso un'accelerata anche al Bettolo, manca solo l'ok di Enac

Msc punta Hennebique e Ponte Parodi, Aponte a Genova: "No alla fusione Psa-Sech"

di Matteo Cantile

mercoledý 19 febbraio 2020



GENOVA -  "Sono contrario alla fusione tra Psa e Sech, mi auguro che non si concretizzi, si verrebbe a creare un monopolio all'interno del porto di Genova": lo ha dichiarato Gianluigi Aponte, fondatore e presidente del Gruppo Msc, in visita oggi nel capoluogo ligure. Aponte, assieme al presidente esecutivo di Msc Cruises Pierfrancesco Vago, ha incontrato in un vertice il governatore Giovanni Toti, il sindaco di Genova Marco Bucci, il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale Paolo Emilio Signorini, il comandante del porto ammiraglio Nicola Carlone, il direttore dell'Aeroporto Piero Righi, il responsabile dell'attuazione degli investimenti in porto Marco Rettighieri e i vertici locali di Enac.

Nella riunione è stato affrontato il futuro del terminal di Calata Bettolo, in concessione a Msc: "Il nodo fondamentale è quello di Enac, che deve stabilire l'altezza esatta delle gru che potremo installare senza disturbare le operazioni di atterraggio al Colombo", ha detto Aponte, che si dice comunque fiducioso sul buon esito dell'istruttoria, arrivata alle battute finali. Anche l'ammiraglio Carlone, uscendo dall'incontro, ha affermato che il cosiddetto 'cono aereo' non rappresenta un vero ostacolo, essendo il Bettolo il terminal più a Levante tra quelli presenti lungo la costa.

"Nel frattempo - ha spiegato Aponte - stiamo lavorando a una diversa operatività, così da iniziare a lavorare in tempi rapidi": la procedura prevede nuove prove a mare che saranno effettuate con navi inviate da Msc. Nessuno, neppure il presidente Toti, ha voluto stabilire delle tempistiche precise, ma l'impressione è che oggi si sia concordato un piano per accelerare.

Nell'incontro si è parlato anche di crociere e investimenti: "Siamo interessati sia a Ponte Parodi che all'Hennebique - ha detto Aponte - vogliamo continuare a crescere su Genova, in particolare nel segmento delle crociere di lusso". Il presidente di Msc si è poi detto tranquillo rispetto all'ipotesi di una seconda stazione marittima che potrebbe sorgere a Genova (a Calata Gadda) per iniziativa di Costa Crociere: "Intanto vediamo se sarà legalmente possibile farlo - ha continuato Aponte - se lo è non ci sonoo problemi".

Clicca qui per vedere il video con la conferenza stampa integrale di Giovanni Toti e Gianluigi Aponte. 

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place