IL COMMENTO

In prima linea anche il sindaco di Sesta Godano

Così un mese fa sollevammo il caso della pericolosità dei tratti di Salt

di Elisabetta Biancalani

giovedì 25 giugno 2020
Così un mese fa sollevammo il caso della pericolosità dei tratti di Salt

Era circa un mese fa quando Primocanale, nell’ambito della battaglia editoriale contro la gestione fallimentare di Autostrade che aggrava l’isolamento della regione, sollevò anche la questione di Salt, Società Autostrade ligure toscana che segue il tratto Sestri Levante-Sarzana: gestore diverso, gruppo Gavio, ma problemi simili, con cantieri, scambi di carreggiata. E un’aggravante, cioè il pedaggio da record, secondo in Italia solo ad un tratto in Val d’Aosta.

Ebbene: così avevamo raccontato il viaggio da incubo mantenendo la velocità prevista di 60 km orari che diventano 40 in coincidenza con gli scambi di carreggiata (non dimentichiamo che l’incidente odierno è capitato proprio in un punto in cui si deve curvare per cambiare carreggiata e proseguire poi a doppio senso di marcia): alle spalle auto e camion che pressavano per farci schiacciare il pedale dell’acceleratore.

Avevamo sentito il sindaco di Sesta Godano, Roberto Traverso e, che è poi riuscito a raccogliere 25 adesioni di sindaci chiedendo l’abbassamento del pedaggio di Salt. Poi la Provincia della Spezia ha chiesto con insistenza la gratuità, anche per la viabilità ordinaria problematica.

E l’incidente di oggi è la dimostrazione che quello che si temeva succedesse, lo raccontavamo nel nostro articolo, è successo.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place