SPORT

La società: "Daremo esecuzione ai precontratti già sottoscritti"

Cessione Sampdoria, il gruppo Vialli si ritira dalla trattativa: "Eccessive le richieste di Ferrero"

lunedì 07 ottobre 2019
Cessione Sampdoria, il gruppo Vialli si ritira dalla trattativa:

GENOVA - CalcioInvest si è ritirata dalla trattativa per l'acquisto della Sampdoria. A comunicarlo è la stessa società che puntava su Gianluca Vialli come uomo immagine a cui affidare la presidenza del club e contava sulle risorse finanziarie di Jamie Dinan e Alex Knaster. "Al termine di un lungo e attento processo di due diligence, svolto con entusiasmo e professionalità, Calcioinvest ha valutato eccessiva la richiesta economica dell'attuale proprietà". Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero chiedeva 100 milioni.

CalcioInvest considera la richiesta "nettamente superiore ai valori di mercato, anche in considerazione degli importanti investimenti che Calcioinvest ritiene necessari per riportare il club a livelli di competitività all'altezza della sua tradizione". Secondo le indiscrezioni circolate in questi mesi la società era disposta a investire fino a 80 milioni. "Calcioinvest rammaricandosi per l'esito della trattativa, purtroppo protrattasi ben oltre l'inizio della stagione agonistica, si augura vivamente che la società e la squadra riescano a superare al più presto il momento di difficoltà". Infine CalcioInvest ringrazia "la società S.Quirico spa (che fa riferimento all'ex presidente Garrone, ndr) per la disponibilità dimostrata in questi mesi nel tentativo di favorire la transazione tra le parti".

DOCCIA FREDDA PER I TIFOSI - "Sicuramente questa notizia è una doccia fredda, la nostra speranza era quella di poter abbracciare di nuovo Gianluca Vialli il cui legame con la Sampdoria è conosciuto da tutti ed e' autentico. Leggendo tra le righe confido che ci possa essere ancora una porta aperta". Lo afferma Emanuele Vassallo, presidente della Federclubs blucerchiata dopo la notizia della rinuncia di CalcioInvest a trattare l'acquisto della Sampdoria. "A questo punto auspichiamo che il presidente Ferrero faccia un passo indietro anche perché solo lui e chi gli ha ceduto la Sampdoria, gratuitamente, può essere incolpato dell'attuale situazione sportiva e societaria", conclude Vassallo.

IL COMMENTO DI MANTOVANI - Anche l'ex presidente della Sampdoria Enrico Mantovani ha commentato la notizia del passo indietro del gruppo di Gianluca Vialli per l'acquisto del club blucerchiato. In un messaggio su Twitter ha scritto: "Chi troppo vuole...", facendo riferimento alla valutazione della società da parte del presidente Massimo Ferrero, quantificata intorno ai 100 milioni, debiti esclusi.

LA NOTA UFFICIALE DELLA SOCIETA' - "Abbiamo preso atto, tramite media, della decisione di CalcioInvest di ritirarsi, per la seconda volta, dalla trattativa avente ad oggetto l’acquisizione di U.C. Sampdoria spa. Lasciando in disparte ogni questione di carattere legale, non possiamo non ribadire che la valutazione del club è sempre stata quella indicata in più lettere di intenti da tempo sottoscritte dalle Parti, valutazione che non può certo essere ridotta a causa di una momentanea situazione di classifica, assolutamente contingente, che non rispecchia il valore della squadra e dalla quale, come sempre abbiamo dimostrato, usciremo continuando a fare il nostro lavoro in piena unità e armonia. Ringraziamo la San Quirico per la grande disponibilità che ha dato per contribuire alla chiusura positiva della trattativa.

Crediamo infine che, anche per senso di responsabilità verso i tifosi, l’unico modo per concludere una trattativa così lunga, sia quello di dare esecuzione ai documenti precontrattuali sottoscritti dalle Parti, nella piena conoscenza della situazione economico-finanziaria e patrimoniale del Club", si legge nella nota.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place