CRONACA

Le lunghe code mandano in tilt le attività giornaliere

Caos autostrade, troppi disservizi: Amt e Amiu valutano la richiesta di risarcimento

martedì 28 luglio 2020



GENOVA - Il caos e le code in autostrada mettono in ginocchio anche la città. A farne le spese maggiormente sono state AMT e AMIU che, insieme, stanno valutando l'ipotesi di chiedere i danni ad Autostrade. "Ancora non c'è una stima precisa che possa quantificare i danni" ha raccontato l'asssessore del Comune di Genova, Matteo Campora che poi ha aggiunto: "In ogni caso, alla stima che verrà fatta si dovrà aggiungere anche il disagio creato ai cittadini".

Le due aziende sono state tra le più colpite: "Per Amiu l'effetto è doppio. Il traffico cittadino ha rallentato la raccolta dei rifiuti mentre le code autostradali hanno rallentato il cammino dei camion che portano i rifiuti fuori Genova per lo smaltimento".

Situazione critica, aggravata anche dall'ingente perdita, circa il 35%,, messa a bilancio nei mesi di lockdown per la pandemia di covid-19, anche per Amt.

Ma ci sono anche buone notizie, soprattutto per quel che riguarda Amiu. "Abbiamo presentato il bilancio sociale con un +4% rispetto al 2019. Con il contratto id servizio saranno 90 i milioni di finanziamenti che porteranno ad un rinnovamento dei mezzi operativi ma anche l'introduzione dei cosiddetti cassonetti smart. Un ulteriore incentivo per favorire la raccolta differenziata".



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place