POLITICA

La richiesta per aiutare le persone alluvionate

Alluvione, 18 parlamentari liguri chiedono moratoria sulle imposte

martedì 14 ottobre 2014

Alcune tra le immagini più toccanti di Genova, città colpita al cuore dall'ennesima alluvione.


GENOVA - Diciotto parlamentari liguri di tutti gli schieramenti politici hanno chiesto ai presidenti del Consiglio, del Senato e della Camera che "il Governo si impegni da subito e con la massima celerità", per le persone colpite dall'alluvione a Genova, con la "sospensione di tutte le imposte nazionale, di tutte le scadenze e gli adempimenti amministrativi e una moratoria delle rate di mutuo a carico delle attività commerciali e artigianali".

In una lettera i parlamentari chiedono "l'attivazione immediata della Cassa in deroga per le aziende di ogni dimensione che si trovino costrette a sospendere temporaneamente la produzione, lo stanziamento di fondi per finanziamenti agevolati e risarcimenti tempestivi dei soggetti privati coinvolti (con una semplificazione delle procedure per la certificazione dei danni), lo stanziamento di risorse e la sospensione del patto di stabilità ai Comuni per il ripristino delle infrastrutture pubbliche e per la realizzazione di opere infrastrutturali finalizzate alla messa in sicurezza del territorio".

Senatori e deputati chiedono anche "lo stanziamento di risorse per l'assunzione di personale a tempo determinato per il disbrigo di queste pratiche, l'utilizzo di una parte significativa delle risorse previste nel decreto "Sblocca Italia" per le aree Metropolitane a rischio idrogeologico".

In un passaggio si sottolinea come "la drammatica alluvione che ha flagellato il territorio ligure, e genovese in particolare, ha portato ancora una volta morte, devastazione del territorio e la distruzione di moltissime attività commerciali ed industriali. Dopo aver effettuato una prima ricognizione dei danni ed esserci confrontati con cittadini e imprese colpite dagli eventi calamitosi e con le amministrazioni locali dei territori maggiormente coinvolti siamo a richiederVi tutti insieme, al di là dell'appartenenza partitica e delle diverse letture sulle responsabilità di quanto accaduto, che il Governo si impegni da subito e con la massima celerità. Facciamo inoltre appello ai Presidenti di Camera e Senato affinché favoriscano una rapida e prioritaria calendarizzazione dei provvedimenti necessari ad approvare quanto sopra esposto".

La richiesta è stata avanzata dai parlamentari Albano, Basso, Caleo, Carocci, De Pietro, Giacobbe, Guerrieri, Mariani, Meloni, Pastorino, Tullo, Vattuone e Vazio (Pd); Maurizio Rossi (Liguria Civica); Italia Biasotti, Lainati e Minzolini (Forza Italia); Oliaro (SCxI); Quaranta (Sel).

Galleria fotografica




I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place