Cronaca

GENOVA - Da una settimana sono attive le nuove restrizioni stabilite col decreto del 5 gennaio che vietano ai clienti privi di green pass base, ottenibile anche tramite tampone o una dose di vaccino, di recarsi presso parrucchieri, barbieri ed estetisti. Queste norme si aggiungono a quelle del decreto Natale, entrate in vigore il 10 gennaio, che riguardano l'obbligo di possesso del certificato verde rinforzato per frequentare bar, ristoranti, alberghi, impianti sportivi e per prendere i mezzi di trasporto di linea, pubblici o privati, sui quali permane l'obbligo di indossare la mascherina di tipo ffp2.

Nella giornata di ieri la polizia locale ha effettuato 1897 controlli su green pass, che hanno portato a 11 sanzioni, quattro nel Centro Storico e 7 nel resto del capoluogo. Sono invece nove le multe per il non corretto utilizzo dei dispositivi respiratori, di cui sette emesse nel Centro Storico e due in altre zone di Genova.

I 21 controlli ad attività economiche non hanno fatto emergere irregolarità, pertanto non sono state disposte chiusure. Non ci sono state denunce.

ARTICOLI CORRELATI

Mercoledì 26 Gennaio 2022

Controlli mascherine e green pass, 17 multe a Genova

GENOVA - Proseguono i controlli su mascherine e green pass nel capoluogo ligure. Da quasi una settimana sono attive le ultime restrizioni, che obbligano i clienti di barbieri, parrucchieri ed estetisti ad essere in possesso della certificazione verde base, ottenibile anche tramite tampone o una sola
Martedì 25 Gennaio 2022

Controlli green pass e caro bollette: aumentano costi per commercianti

Ascom Confcommercio chiede al Governo di fare qualcosa per contenere le spese