Cronaca

PORTOFINO - Nella giornata di oggi quattro presunti ordigni bellici della lunghezza di circa 30 cm l'uno sono stati rinvenuti sul fondale marino nei pressi di Portofino. Il ritrovamento ha fatto scattare il divieto di navigazione in un'area circoscritta nei pressi della costa, disposto dalla Guardia Costiera.

Il transito ai mezzi è stato ostruito da apposite segnalazioni poste in un raggio di 500 metri attorno al punto in cui sono stati ritrovati i presunti ordigni, tra Cala Olivetta e Punta Faro. Sono stati i sommozzatori del quinto nucleo subacqueo della Guardia Costiera ad immergersi ed a verificare il ritrovamento. Entro breve inizieranno le operazioni degli artificieri per recuperare i presunti ordigni.