Cronaca

ALBENGA - Tamponi abusivi nel parcheggio di un centro commerciale. I finanzieri del Comando Provinciale di Savona ha scoperto l'attività illecita di un'infermiera, piemontese, presidente di una cooperativa sociale, che al prezzo di 13,50 euro effettuava tamponi nasali abusivi, senza autorizzazione.

La donna, 45 anni, agiva anche in totale violazione delle norme sulla privacy e del trattamento dei dati personali. Una volta effettuati i tamponi trasmetteva i dati ad una sua assistente, piacentina di 59 anni, che li inseriva nel portale di Regione Lombardia sfruttando le credenziali di una dottoressa 56enne della provincia di Cremona.

I tamponi effettuati con questo metodo sono stati centinaia.

I Finanzieri, coadiuvati dai funzionari delcomune di Albenga, dell’A.S.L.2 – Dipartimento di Prevenzione di Savona e dell’Azienda LigureSanitaria della Regione Liguria (A.Li.Sa.), hanno deferito i tre soggetti e disposto la sospensione dell'attività abusiva.