Cronaca

GENOVA - Nel primo pomeriggio uno dei quattro pazienti ancora ricoverati per l'incendio a Triora è stato dimesso. Lo annuncia la Asl3 spiegando che "permane in terapia intensiva un paziente, mentre gli altri due si trovano in terapia sub-intensiva. Tutti respirano autonomamente e le ustioni sono in costante miglioramento. La prognosi comunque rimane riservata".

I quattro sono ricoverati presso il Centro Grandi Ustionati e Chirurgia Plastica dell'Ospedale Villa Scassi in seguito all'esplosione avvenuta lo scorso 31 ottobre in un appartamento a Molini di Triora (Imperia). L'esplosione ha causato la morte di Leonardo Franza, avvenuta alcuni giorni dopo la deflagrazione, mentre un altro giovane era rimasto ferito in maniera piu' lieve ed era stato curato all'ospedale di Sanremo e poi dimesso. L'esplosione è avvenuta per una fuga di gas e una perizia dovra' stabilire se dovuta a una bombola difettosa o per una perdita dell'impianto di alimentazione dell'immobile.