Cronaca

GENOVA - Non c'è pace per l'officina Motomare di Sturla dove ieri notte, alle tre, era scoppiato un incendio che aveva distrutto decine di moto d'acqua e di tavole da surf elettriche in riparazione: questa mattina le fiamme sono nuovamente divampate nel locale, per cause non ancora note.

L'intervento nell'officina in via Tabarca era stato reso complesso a causa della presenza di numerose batterie al litio, alcune delle quali sono esplose. I vigili del fuoco hanno dovuto operare indossando le maschere e le bombole d'aria degli autoprotettori.

"Non sappiamo come possa essere divampato il rogo - ha dichiarato Francesco Morabito, titolare insieme alla moglie dell'officina -, i danni solo elevatissimi, io abito poco lontano e sono stato avvertito da un vicino, appena arrivati davanti all'officina abbiamo avvertito i pompieri, le fiamme sono divampate soprattutto dove custodivano materiale elettrico, fra cui molte batterie al litio, sì, sono assicurato contro gli incendi, ma i danni sono molto ingenti...".

ARTICOLI CORRELATI

Giovedì 01 Settembre 2022

Genova, rogo distrugge officina nautica: notte di paura a Sturla

Evacuati per ore dodici gli inquilini del palazzo, distrutte decine di moto d'acqua e tavole da mare elettriche. L'amarezza del titolare: "Danni ingenti, ma pronto a ripartire"
Giovedì 01 Settembre 2022

Genova, officina prende fuoco: all'interno batterie al litio

Sul luogo dell'incendio anche i carabinieri e la polizia locale, che verso le 5,30 ha chiuso sia via Tabarca che via del Tritone al transito veicolare