Sport

GENOVA - Se ora è chiaro proprio a tutti che il presidente del Genoa Zangrillo punta al tandem Gasperini-Capozucca per la ripartenza, è altrettanto lampante che l'ad Blasquez è orientato decisamente a proseguire con la coppia Blessin-Spors. È più probabile che sia quest'ultima la scelta definitiva, anche perché Gasperini non è un obiettivo da poco visto che su di lui c'è persino il Totthenham.

Ma il Gasp la porta del tutto non l'ha chiusa nemmeno per il discorso di categoria. È chiaro che vorrebbe quel potere tecnico che Preziosi non gli ha mai concesso, con l'addio al progetto GasperinI che avrebbe cambiato la storia recente dei rossoblù. Il progetto ora non è sugli investimenti per Le infrastrutture, ma quello di tornare subito in A. Una linea tracciata qualche mese fa dalla holding 777 Partners, che si è affidata a Spors. E con lui e dunque con Blessin sembra si possa riprovarci.

Comunque puntare su Zangrillo o Blasquez è difficile. In società ne stanno parlando. Di qui, dopo l'ultima col Bologna e successivo corteo dell'orgoglio dei tifosi da Marassi al centro città, si inizieranno a tirare giù i nomi della nuova squadra che giocoforza sarà rivoluzionata.

ARTICOLI CORRELATI

Mercoledì 18 Maggio 2022

Genoa, sabato Primocanale in diretta: l'ultima al Ferraris poi il corteo

Mentre il Genoa in società sta discutendo sulle scelte future con Zangrillo deciso a puntare sul rinnovamento con  Gasperini  e Capozucca, mentre Blasquez ha di fatto rassicurato e confermato il duo Spors- Blessin, i tifosi si preparano all'tomo appuntamento col Bologna. Metabolizzata la retrocessio
Mercoledì 18 Maggio 2022

Il Genoa si muove: conferme sul Gasp e Capozucca

GENOVA - Scelte e sogni. Così avevamo iniziato a raccontare che all'interno della società rossoblu stava concretamente salendo l'idea di dare una svolta coraggiosa e ambiziosa dopo la retrocessione. Primocanale ha dato la notizia del possibile, seppur complicato, ritorno al Grifone di mister Giampie