Sport

La società: errore in buona fede che non influirà sui nostri obiettivi
1 minuto e 17 secondi di lettura

Un punto di penalità per il Genoa. La società rossoblù, 43 punti in classifica dopo la vittoria per 2-0 sul Palermo, se ne vedrà tolto uno dopo che la Procura Federale ha accolto la richiesta di patteggiamento in merito ai mancati adempimenti di parte dei versamenti delle ritenute Irpef di settembre e ottobre.

"A seguito dell'accordo di patteggiamento raggiunto dalle parti (ex art. 126 CGS), il Genoa è stato sanzionato con un punto di penalizzazione da scontare nel corso della corrente stagione sportiva nel campionato di Serie B. All'amministratore delegato del club ligure, Andres Blazquez Ceballos, è stata inoltre inflitta un'ammenda di 6.000 euro.

Il consenso espresso dalla Procura Federale, riscontrato anche dalla Procura Generale dello Sport presso il CONI, è motivato dal fatto che parte dei versamenti delle ritenute Irpef relative ai mesi di settembre e ottobre 2022 risulti effettuata e che, alla data del 16 dicembre 2022, termine ultimo per l'adempimento, il club risultava disporre di un saldo attivo sul conto corrente bancario che avrebbe comunque consentito il pagamento integrale delle ritenute contestate".

In una nota il Genoa CFC spiega che "Il provvedimento appena pubblicato conclude un procedimento disciplinare che ha coinvolto la Società a causa di una non corretta interpretazione della normativa vigente avvenuta in assoluta buona fede. Tutto si colloca all’interno del complesso ed articolato processo di ristrutturazione portato avanti con impegno e responsabilità da 777 Partners holding".

"Prendiamo atto della sanzione sportiva, individuata peraltro nella misura ridotta di un solo punto di penalizzazione, certi che questa - conclude la nota - non inficerà il raggiungimento dei traguardi per la stagione in corso”.

TAGS