Sport

TERNI - Lo ha detto Alex Blessin alla vigilia della gara, il Genoa cerca la terza vittoria consecutiva nell'arco di una settimana sul campo della capolista Ternana, reduce da 5 vittorie di fila. Vogliacco prende il posto dello squalificato Bani, a centrocampo torna Badelj che prende il posto di Strootman, dietro a Coda vince il ballottaggio Yalcin con Jagiello.

LA CRONACA:

Primo tentativo del Genoa dopo poco più di un minuto, break di Aramu e cross da destra, Yalcin prova il destro dal limite ma è troppo debole per impensierire Iannarilli. Aramu prova da una distanza simile e dallo stesso esito. Prima bella azione al 5' con Aramu che centra la porta, gran parata di Iannarilli alla sua destra.

Si fa notare la Ternana con Favilli, spazza male Sabelli e l'ex Verona e Genoa prova con il destro sparando alto. Sinistro di Palumbo forte ma impreciso al 18' su sponda di Favilli, Martinez tranquillo. Nell'azione precedente lo spagnolo respinge con i pugni un tiro di Favilli.

Grandissima conclusione di Coda al 26' con il destro a giro su sponda di Aramu con il tacco: il bomber viene fermato da Iannarilli. Coda poi ci prova su cross di Pajac ma non trova la porta.

Al 34' gol annullato alla Ternana: sulla punizione di Palumbo, Sorensen rimette al centro per Partipilo. Ma il difensore è in fuorigioco e dopo il VAR, Doveri annulla. Male però Martinez che si è fatto scavalcare dal pallone di Sorensen.

Al 40' si riscatta Martinez sulla conclusione di Falletti: destro potente con effetto, Martinez smanaccia con il pallone che colpisce violentemente la traversa. Infortunio subito dopo per Pajac sostituito da Czyborra. Il gol della Ternana arriva nel finale di primo tempo con l'ex Favilli: cross da destra di Diakite con sponda di Cassata, l'ex Verona mette dentro da pochi metri.

Nella ripresa subito chance per la Ternana, ripartenza e cross da destra con il tiro al volo di Cassata che termina alto. Primo tiro del secondo tempo del Genoa, conclusione dal limite di Coda che termina altissima. Mescola le carte Blessin togliendo Frendrup e Yalcin per Puscas e Strootman. Non colpisce bene di testa Coda sul cross di Czyborra, occasione che sfuma.

Occasione gigantesca su corner per la Ternana: Partipilo sfugge a Czyborra ma colpisce malissimo da ottima posizione. Si fa rivedere il Genoa con il tiro di Aramu, preciso ma Iannarilli si distende bene. 

Grande conclusione al 70' di Strootman dalla trequarti, tocco di Iannarilli in corner. Subito dopo un'azione confusa che porta al tiro di Vogliacco, Iannarilli non benissimo poi atterra Coda. Doveri va a vedere al VAR e decreta il rigore per il Grifone. Lo stesso Coda trasforma dal dischetto.

Dopo il pareggio il Genoa addirittura trova il vantaggio subito dopo: sponda di Puscas di testa, Coda controlla con il petto e cerca il sinistro, dopo un rimpallo palla che resta sul destro del bomber che col tocco sotto supera ancora Iannarilli. Coda vicino alla tripletta con un tiro forte da sinistra, para Iannarilli.

 

LE FORMAZIONI

Ternana (4-3-2-1): Iannarilli; Mantovani, Sorensen, Diakite (dal 82' Moro), Corrado; Di Tacchio (dall'82 Donnarumma), Cassata (dal 70' Celli), Falletti (dal 60' Agazzi); Palumbo, Partipilo; Favilli (dal 70' Pettinari) Allenatore: Cristiano Lucarelli

Genoa (4-2-3-1) Martinez; Sabelli, Dragusin, Vogliacco, Pajac (dal 42' Czyborra); Frendrup (dal 56' Frendrup), Badelj; Aramu, Gudmundsson, Yalcin (dal 57' Puscas); Coda Allenatore: Alexander Blessin

Arbitro: sig. Doveri di Roma

AMMONITI: 43' Favilli (T); Martinez (G)