Sport

Un po’ per scelta un po’ per necessità, Blessin sabato a Ferrara presenterà un Genoa diverso dal solito. Se non nei numero tattici, nei volti. Badelj ha tirato fin qui la carretta e da un paio di partite è parso meno lucido, cosi al suo posto è pronto Strootman anche perché il croato ha pure qualche problema fisico. L’olandese è pronto e dovrebbe partire titolare con al fianco di un Frendrup intoccabile.

In mezzo dunque la soluzione c’è.  Ma pure in attacco per Blessin ci sono molte scelte: se Yeboah e Ekuban appaiono out,  riecco Gudmundsson e con lui c’è Aramu e forse Puscas, magari a partita in corso a far da detonatore per Coda. Ma Jagiello un posto lo avrà. Il polacco è in forma e pure Portanova non è da escludere a priori. Insomma ancora un paio di allenamenti per poi tirare le somme. Solo la difesa con Hefti, Dragusin, Bani e Pajac pare blindata davanti a Martinez. Con il valore di 1500 tifosi al seguito il Genoa cerca a Ferrara di dare una “Spallata” al campionato.