CRONACA

Attesa per il via libera alla riapertura di una carreggiata della A6

Val Bormida semi isolata, stazione di San Giuseppe di Cairo presa d'assalto

giovedì 28 novembre 2019



SAVONA - Letteralmente presa d'assalto. La piccola stazione di San Giuseppe di Cairo in questi giorni rappresenta un punto centrale della mobilità lungo il savonese. Migliaia di lavoratori e studenti per muoversi dalla Val Bormida semi isolata verso Savona.

L'A6 nel tratto Savona-Millesimo è chiusa, il Col di Cadibona è martoriato da frane in sequenza e le uniche strade percorribili sono due strade provinciali che collegano la vallata con Finale Ligure e Borghetto Santo Spirito. strade comunque di difficoltosa percorribilità. La Regione ha aumentato da 300 a 440 i posti disponibili sul treno regionale 4681 Fossano-Savona via Altare. Tuttavia la situazione è ancora critica, così come dimostrano le immagini inviate da un nostro telespettatore. L'attesa è tutta per il via libera per la riapertura della carreggiata Sud della Savona-Torino con un il doppio senso di marcia.

La giornata odierna dovrebbe essere quella decisiva. C'è ottimismo affiche si arrivi alla sua riapertura che darebbe respiro alla viabilità del savonese e restituirebbe una viabilità alternativa importante per collegare la Liguria con il resto del Paese.  "L'obiettivo è questo ed è importantissimo" spiega il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri. L'incontro in prefettura tra i tecnici di Cima e l'assessore alla protezione civile della Regione Liguria Giacomo Giampedrone dovrebbe fare chiarezza definitiva sulla tempistica, ma sembra una questione ormai di poche ore.  

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place