CRONACA

Nel 2020 aperti 560 fascicoli

La Spezia, con il Covid aumentano i reati on line

venerdì 08 gennaio 2021
La Spezia, con il Covid aumentano i reati on line

LA SPEZIA - Sono state 79 le persone denunciate dalla polizia postale della Spezia e 560 i fascicoli aperti nel 2020. Numeri in aumento a causa del lockdown per il Covid. La maggior parte dei procedimenti riguarda le truffe e le diffamazioni on line (60 denunce).

Seguono l'accesso abusivo ai sistemi informatici, la clonazione degli strumenti di pagamento e il phishing, reati per i quali sono state denunciate 5 persone. Infine stalking e revenge porn, molestie e minacce perpetrate attraverso internet, per i quali sono state indagate 6 persone.

Nell'anno appena chiuso sono state denunciate quattro persone per adescamento di minori e pedopornografia online; si tratta di indagini che passano al setaccio i social network e i sistemi di messaggistica istantanea (Instagram, Whatsap, Telegram ed altri) finalizzati a rimuovere i contenuti illeciti. Nel 2020 sono stati individuati 87 link, di cui 60 localizzati nel dark web, tutti oscurati.E ancora, sono state denunciate 35 persone per truffe on line: per mancato invio di Dpi, tutti pagati ma mai spediti.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place