CRONACA

Per le ricerche i vigili del fuoco erano ricorsi anche all'utilizzo di droni

Escursionista disperso a Voltri, ritrovato vivo dopo 10 giorni

giovedý 26 settembre 2019
Escursionista disperso a Voltri, ritrovato vivo dopo 10 giorni

GENOVA -  È stato ritrovato vivo Lorenzo Ghigliotti, l'escursionista disperso da oltre 10 giorni sulle alture di Voltri a Genova. I vigili del fuoco lo hanno recuperato in località Giutte, frazione di Mele. L'uomo è in discrete condizioni ed è stato ricoverato per precauzione. Le ricerche erano partite lunedì dopo l'allarme lanciato dal fratello che lo aveva accompagnato il 16 settembre per una escursione sopra Voltri.

Per le ricerche, erano arrivate anche le unità SAPR (Sistemi Aeromobili di Pilotaggio Remoto) dei vigili del fuoco con i droni. Da lunedì erano impegnati nella ricerca di Ghigliotti, 47 anni, vigili del fuoco, volontari del soccorso alpino e carabinieri. L'uomo era partito adeguatamente attrezzato, con viveri, un sacco a pelo e una tenda, senza però portare con se' il telefono cellulare. L'escursione doveva durare però solo un paio di giorni, e per questo i fratello aveva allertato i soccorsi dopo sette giorni non vedendolo rientrare. 

"Scusatemi non volevo creare tutto questo disagio. Mi dispiace: dovevo stare via quattro giorni ma poi ho deciso di fermarmi di più e non immaginavo di avere creato tanta preoccupazione". Lo ha detto Lorenzo Ghigliotti quando i vigili del fuoco lo hanno ritrovato. Lui voleva continuare a restare nel bosco, ma dopo aver consumato le scorte di cibo e aver terminato le sigarette aveva deciso di rimettersi in movimento per cercare la strada per tornare a casa e questo ha permesso ai soccorritori di rintracciarlo.

E' stata una signora ad avvistarlo. La donna è corsa al campo base delle forze dell'ordine e ha dato la segnalazione. Ghigliotti è stato raggiunto e portato al campo. Oggi erano circa una trentina le persone impegnate nella ricerca. L'uomo ha raccontato che durante il temporale di domenica scorsa si è protetto coprendo la tenda con teli di nylon. Dopo l'allarme lanciato dal fratello, si era attivata la macchina dei soccorsi: vigili del fuoco, soccorso alpino, protezione civile, unità cinofile, hanno battuto palmo a palmo la zona sopra Voltri fino a Punta Martin dove era diretto. A maggio il ricercatore genovese Giuseppe Ciaccio era stato trovato morto dopo una caduta in un dirupo nei pressi del sentiero Federici sotto Punta Martin.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place