IL COMMENTO


18 giugno, tutta Genova contro i soldi ad Autostrade

di Maurizio Rossi*

mercoledý 09 giugno 2021



Bravo Senatore Crucioli!

Mattia Crucioli è un Senatore uscito dal Movimento 5 Stelle. E’ un ottimo avvocato e lo sta dimostrando!

La sua idea di fare una manifestazione pubblica contro la vergognosa trattativa del nostro Stato con Autostrade tramite Cassa Depositi e Prestiti è quella soluzione che io non trovavo e che lui ha proposto a tutti i genovesi e liguri che stanno vivendo un inferno sulle autostrade, oltre che non dimenticare mai la tragedia del Ponte Morandi e le sue 43 vittime.

Per questo al di là di qualsiasi schieramento politico ho aderito con entusiasmo a questa proposta del Senatore Crucioli di fare una manifestazione davanti alla Prefettura il 18 giugno alle ore 18 per raccontare pubblicamente quello che la maggior parte degli organi di informazione italiana hanno tenuto nascosto e che anzi hanno cercato di far passare come "il ritorno finalmente delle Autostrade allo Stato".

Non vogliamo qui citare tutti coloro che aderiranno, soggetti molto diversi fra loro che però condividono che siamo davanti a una operazione di cui l’Italia si deve vergognare tanto da non farci sentire più italiani (Guarda qui).

Noi come Primocanale seguiremo e promuoveremo in questi giorni questa manifestazione per dire NO ai soldi dello Stato ad Autostrade, ovvero soldi che appartengono ai cittadini italiani, liguri e genovesi.

Oltre alla tragedia del Morandi e delle sue 43 vittime noi raccontiamo dal 14 agosto del 2018 (e io personalmente dal 2015 in Senato) il dramma del sistema autostradale Ligure e il nostro slogan è stato ed è “ROVINATI DA AUTOSTRADE”.

Lo Stato comprando Autostrade a 9 miliardi di euro diventerebbe anche responsabile di tutto quello che accadrebbe da quel giorno, comprerebbe una infrastruttura sulla quale ci sono da investire decine di miliardi di euro.

Comprerebbe quella concessione che Autostrade ha spremuto come un limone, evitando di fare manutenzione, mettendo a rischio la vita degli utenti, rovinando l’economia ligure, i suoi porti, il turismo, costringendoci a passare ore e ore ogni giorno in coda nella migliore delle ipotesi se non andando a rischiare la vita in incidenti negli innumerevoli scambi di carreggiata e tratti a corsia unica.

Per non parlare dei pannelli fonoassorbenti pericolanti ormai smontati e da ricostruire, i viadotti che perdono pezzi sulla testa dei cittadini che ci abitano sotto, le gallerie che crollano e invase dall’acqua. E noi italiani a questi concessionari dovremmo dare 9 miliardi per togliere il disturbo?

Noi abbiamo sempre sostenuto che andrebbero sequestrati i beni agli azionisti che hanno preso quegli utili miliardari proprio risparmiando sulle manutenzioni, specialmente in Liguria.

Bravo, bravissimo Senatore Mattia Crucioli.

I cittadini saranno presenti in massa in largo Lanfranco il 18 giugno alle ore 18 per urlare NO ALL’ ACQUISTO DI AUTOSTRADE DA PARTE DI CASSA DEPOSISTI E PRESTITI.

NO a 9 Miliardi NOSTRI nelle casse di Autostrade.

Sì a sanzioni per tutti i danni che stiamo vivendo.

Sì a una Italia che difende i suoi cittadini.

Maurizio Rossi

Editore Primocanale

Senatore commissione trasporti della XVII legislatura 



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place