Sport

 

Primo punto per Shevchenko alla guida del Genoa. La trasferta di Udine non regala grandi emozioni ma lo 0-0 finale permette al tecnico ucraino di tornare a casa con i primi punti in classifica. Un Genoa falcidiato dalle assenze che porta a casa un punto prezioso per la classifica. Una partita brutta, un primo tempo che vede l'unica emozione nel gol divorato da Ekuban. La prima parte della ripresa è la fotocopia del primo poi si anima un po': prima un palo di Beto salva i rossoblù poi è Ghiglione a provarci con Silvestri che risponde presente. Gli ingressi di Pandev ed Hernani non danno la scossa. Alla fine è un punto che smuove la classifica ma non la voce vittorie che resta ferma a uno mentre i punti in classifica sono 10.  

 

Gli schieramenti - Sheva sceglie il consueto modulo 3-5-2. Sirigu in porta, difesa a tre con Biraschi, Masiello e Vasquez, esterni a tutto campo Sabelli e Cambiaso; in mediana Sturaro, Badelj e Rovella; in avanti la coppia Ekuban e BianchiTante le assenze in casa rossoblù. Gotti risponde con 3-4-2-1 con Silvestri tra i pali, Becao, Nuytink e Samir al centro della difesa. A centrocampo spazio a Molina, Arslan, Walace, Udogie con Pereyra e Deulofeu in supporto di Beto.

Primo tempo - Primi minuti tutti di marca rossoblù (oggi in maglia bianca). Il primo a provarci è Badelj con un tiro dalla distanza che termina non lontano dalla porta di Silvestri. Poi è la volta di Rovella ancora senza successo. Circa duecento i sostenitori del Grifoni arrivati in Friuli. Al 12' si fa vedere anche l'Udinese: percussione di forza e velocità di Beto che supera tre rossoblù e serve Deulofeu ma la scivolata di Biraschi è provvidenziale a chiudere in angolo ed evitare il tu per tu dell'attaccante friulano con Sirigu. Si scuote anche i padroni di casa con il Genoa che arretra il baricentro. Gotti è costretto al primo cambio per un problema alla spalla accusato da Pereyra, al suo posto Pussetto. Il match cala nettamente di intensità, i ritmi rallentano e rossoblù e bianconeri si accorciano e fanno volume a centrocampo. Per entrambe le compagine difficile trovare spazi utili per incunearsi in mezzo alle rispettive difese. Walace ci prova da posizione defilata: Sirigu risponde presente. Poi sono ancora i padroni di casa a non trovare la deviazione vincente su un cross forte e basso di Deolufeu. Il Genoa prova a reagire ma non è mai pericoloso dalla parti di Silvestri. Vasquez è costretto con le cattive a fermare la ripartenza di Deulofeu e per il messicano arriva il primo cartellino giallo della partita. Al 43' la prima vera fiammata della partita: Ekuban lanciato lungo supera Becao e si trova a tu per tu con Silvestri ma apre troppo il piatto e la palla finisce a lato: occasione da gol divorata dall'attaccante rossoblù. Dopo due minuti di recupero squadre negli spogliatoi.

 

Secondo tempo - L'Udinese cambia l'assetto: fuori un difensore (Neyutnik) e dentro un centrocampista (Samardzic) con la difesa che diventa a quattro con Molina arretrato. I rossoblù chiedono il secondo giallo per Molina ma l'arbitro fa proseguire senza sanzioni. I rossoblù faticano a prendere il possesso palla che resta nei piedi dei giocatori di Gotti. Al 55' ci prova Deulofeu murato da Biraschi. Prosegue la girandola di cambi con l'allenatore dei Friulani che toglie Molina (già ammonito) e Arslan, al loro posto Perez e Makengo che si è fatto ammonire dopo poco secondi dal suo ingresso. Replica Shevchenko con Ghiglione al posto di Sabelli. Nonostante i cambi il match fatica a decollare: le occasioni da rete restano un qualcosa di sconsciuto, l'unica quella sprecata malamente da Ekuban a fine prime tempo. Al 66' ci prova due volte Udogie: il primo tiro è murato il secondo è 'svirgolettato' e finisce lontano dai pali difesi da Sirigu. L'Udinese sale di tono (e di ritmo): sono i tiri dalla distanza l'arma di Gotti. Prima un tiro cross di Pussetto trova la smanacciata di Sirigu, poi è lo stesso portiere rossoblù a respingere la conclusione dalla distanza di Walace. Sheva non gradisce e decide che è ora di cambiare qualcosa: entra Pandev al posto di uno spento Bianchi mai servito. Entra anche Hernani al posto di Badelj. Il gioco resta spezzettato con le due squadre che assaporano il punticino in più in classifica in arrivo. L'occasione però capita sui piedi di Beto che lanciato in area da posizione defilata conclude in porta, il tiro è deviato termina la sua corsa sull'esterno del palo. La reazione rossoblù è nel tiro di Ghiglione che al termine una rapida discesa impegna Silvestri. Sei minuti di recupero.  Udogie deposita in rete ma era in pieno fuorigioco e l'arbitro annulla. La partita finisce lì

 

IL TABELLINO

Udinese-Genoa 0-0

UDINESE: Silvestri; Becao, Nuytinck (45' Samardzic), Samir; Molina (56' Perez), Arslan (56' Makengo), Walace, Udogie; Pereyra (15' Pussetto), Deulofeu (85' Success); Beto. Allenatore: Gotti.

GENOA: Sirigu; Biraschi, Masiello, Vasquez; Sabelli (57' Ghiglione), Sturaro (90' Tourè), Badelj (73' Hernani), Rovella, Cambiaso; Ekuban, Bianchi (73' Pandev). Allenatore: Shevchenko.

Note: ammoniti Vasquez, Sabelli, Molina, Makengo, Pussetto, Ghiglione, Rovella.

ARTICOLI CORRELATI

Sabato 27 Novembre 2021

Sabatini al Genoa, la società smentisce: "Nessuna novità dirigenziale"

Si attendono sviluppi. Intanto la squadra sta affina di la preparazione per il delicato match di Udine
Venerdì 26 Novembre 2021

Genoa, Sheva: “Udinese forte. Serve grinta”

L'ucraino non recupera nessuno ma chiede grinta ai suoi giocatori