POLITICA

Pochi i sorrisi in conferenza stampa del segretario del Carroccio in Liguria

Giunta, Rixi: "La Lega rinuncia a un assessore per Forza Italia, per la coalizione"

mercoledì 21 ottobre 2020



GENOVA - Due assessori, la presidenza del Consiglio regionale e la vicepresidenza della Regione al Carroccio. Eppure Edoardo Rixi, segretario della Lega in Liguria, nel corso della conferenza stampa che ha fatto seguito alla ufficializzazione della nuova giunta da parte del governatore Giovanni Toti, di sorrisi ne ha dispensati ben pochi. E tra numeri, dati e citazioni è scappata pure qualche freccia appuntita in direzione di piazza De Ferrari.

"Prima di fare annunci bisogna chiedere alle persone: in questo mondo mediatico dove i tweet contano più delle persone anche la politica cade in questi errori", ha esordito il leader ligure del Carroccio. "Medusei sarà il presidente del Consiglio regionale e Mai il capogruppo della Lega". Per Rixi si tratta di una "avventura nuova da affrontare con uno spirito diverso. La regione soffre molto, economia teme un nuovo lockdown, condividiamo la preoccupazione". Sul piano del turismo "lavoriamo alla rivalutazione dell’agenzia InLiguria, la delega andrà ad Alessandro Piana che collaborerà con l’assessore al turismo Berrino". A Benveduti, invece, oltre alla conferma per lo Sviluppo economico andranno anche le deleghe a sicurezza e immigrazione.

Giunta regionale, Toti tiene 3 assessori più Bilancio e Sanità con due a testa per Lega e Fdi - CLICCA QUI

All'interno della giunta, manca un rappresentante del Savonese. "Mai resta il nostro capogruppo e Brunetto sarà il presidente della Commissione sanità". Entrambi sono savonesi. L’addio alla Sanità è definitivo per il Carroccio, dopo il quinquennio di Sonia Viale? "Toti alla Sanità l’abbiamo condiviso per dare risposte veloci, ora però bisogna accelerare. Gli accordi politici in Liguria durano il tempo di una notte, viviamo alla giornata. La comunicazione è stata surreale, doveva essere congiunta perché io sono per la squadra. Questo non significa che non collaboreremo. Nella sanità si sarebbe potuto fare meglio, ci auguriamo che Toti faccia meglio. Locatelli è uscente, non so se sarà rinnovato, non ci riguarda, le scelte sono tutte responsabilità del governatore", ha proseguito il parlamentare genovese.

Giunta regionale, Forza Italia contro Toti: "Nostra esclusione unicum nazionale" - CLICCA QUI

L'assenza di Forza Italia dalla nuova giunta è un tema che alla Lega non va giù. Nella giunta "ci auguravamo che tutto il centrodestra fosse rappresentato: manca una rappresentanza e ci auguriamo che venga sanata nei prossimi mesi, la scelta di Toti è stata diversa da quanto auspicavamo, ma la rispettiamo. Abbiamo rinunciato a un assessore e l’abbiamo liberato per favorire FI, nell’ottica della coalizione. Non credo che FI, comunque, uscirà dalla maggioranza. Noi avevamo fatto scelte diverse, più inclusive. FI comunque prenderà il segretario d’aula e pare sia contenta così. Ci saranno riflessi nazionali? Non chiedetelo a me. Magari quella attuale è solo una parentesi, del resto la giunta andava fatta, certo si poteva far meglio e prima. Toti probabilmente ha litigato con loro e ha messo in scena ripicche personali", incalza Rixi.

"Mi auguro che prima o poi si torni comunque alla normalità che prevede anche la condivisione di determinati percorsi. Tre giorni fa avrei ipotizzato una giunta completamente diversa, in Liguria va così. Ho comunque proposto a Toti di nominare un commissario per l'emergenza Covid, poi chi sarà il commissario lo vedrà Toti stesso". Qualche stoccata Rixi l'ha riservata anche al sindaco di Genova, Marco Bucci. "Dobbiamo tornare a lavorare sul territorio per stare vicini ai cittadini che sono spaventati per un futuro che non vedono: non dobbiamo chiuderci nei palazzi, l’umore della cittadinanza è molto più nero rispetto alla scorsa primavera. Tengo molto alla riqualificazione del centro storico. La giunta di Genova sarà sbloccata entro fine settimana: la partita è tranquilla, ci sarà qualche cambio di deleghe che dobbiamo ancora decidere". La Lega cambierà l'assessore comunale alla Sicurezza Stefano Garassino? "Se si fanno dei rimpasti delle deleghe si fanno dei rimpasti complessivi, a mio avviso le rotazioni fanno anche bene, quindi questo è uno dei temi che tratteremo nei prossimi giorni", ha concluso Rixi.




I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place