CRONACA

Progetto frutto della collaborazione tra Regione, Comune di Arenzano e fondazione Its

A villa Figoli la nuova accademia di formazione per l’hôtellerie di Bordo

venerdì 11 novembre 2016

È stata inaugurata a Villa Figoli di Arenzano la prima accademia di alta formazione per l'hotellerie di bordo. Si tratta della prima scuola in italia di professionisti di questo settore che lavoreranno all'interno delle navi.


ARENZANO -  Una nuova Accademia di alta formazione per l’hôtellerie di Bordo. E’ stata inaugurata oggi nella sede di Villa Figoli Des Geneys di Arenzano la prima scuola in Italia dedicata alla formazione di professionisti dell’hôtellerie che lavoreranno sulle navi passeggeri. Tante le figure professionali che verranno formate dalla scuola, tra queste ci saranno cuochi, pasticceri, panettieri, animatori, addetti al servizio clienti e altre figure legate all’accoglienza e all’intrattenimento di bordo.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra la Regione Liguria, il Comune di Arenzano e la Fondazione Its accademia italiana marina mercantile, che si farà cura di gestire la scuola con l’obiettivo di promuovere l’eccellenza italiana nel comparto dell’ospitalità di bordo.

Una parte molto rilevante delle attività della nuova scuola sarà dedicata al settore crociere, grazie al progetto “Accademia ospitalità italiana crociere”, che vede Costa Crociere come partner consolidato della Fondazione Its accademia italiana marina mercantile, all’interno di questo progetto sono già quattro i corsi disponibili. Il corso di Istruzione tecnica superiore (Its) per la formazione di pasticceri e panettieri di bordo, finanziato dal ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (Miur) e destinato a giovani in cerca di occupazione, avrà una durata complessiva di circa 1 anno e mezzo, alternando esperienze formative in aula a stage a bordo. I posti disponibili sono 22, con l’impegno da parte di Costa Crociere di assumere almeno il 70% degli allievi che avranno completato il percorso. Altri 60 saranno i posti destinati alla formazione di cuochi di bordo. Gli interventi di restauro conservativo, effettuati su iniziativa di Regione Liguria (che ha messo a disposizione 4 milioni di euro di fondi PAR FAS/FSC) e Comune di Arenzano nella villa Figioli, hanno permesso di realizzare 9 aule attrezzate, una biblioteca, una tea room/sale mostre, sala arazzi multifunzionale, un’area ristorazione, un bar e una cucina che servirà per le lezioni. La struttura dispone anche di un dormitorio che potrà accogliere sino a 50 studenti fuori sede, ed è circondata da un parco-giardino all’italiana di circa 35mila metri quadrati. Come spiega il sindaco di Arenzano, Maria Luisa Biorci: “Da tempo Villa Figoli Des Geneys aspettava di poter diventare il cuore di un progetto capace di conferirle nuovo lustro. Grazie all’impegno del Comune di Arenzano, che con determinazione ha scelto di puntare proprio sulla villa come sede della prima Accademia di formazione per l’hôtellerie di bordo: un modo per valorizzare una vocazione che guarda al mare e vuole far dialogare al meglio il territorio con il mondo del lavoro. Ma non solo. Il recupero di Villa Figoli Des Geneys significa anche restituire alla città di Arenzano il parco pubblico e donare spazi di rappresentanza che potranno divenire sede d’iniziative continue per la valorizzazione dell’eccellenza italiana. Sarà una scuola, un luogo a disposizione della cittadinanza e per finire una struttura aperta, pronta ad accogliere eventi dedicati alla cultura del mare e a quella enogastronomica. Oggi, in altre parole, la nostra ambizione è quella di farne un vero e proprio laboratorio di bellezza”. “Fin dal nostro insediamento - ha affermato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti - ci siamo impegnati a fondo per avvicinare sempre di più i giovani al mondo del lavoro, attraverso una formazione di qualità, così da indirizzarli verso scelte future vicine alle loro legittime aspirazioni. Trovo molto positivo il fatto che una compagnia come Costa Crociere sia in prima linea per garantire un’opportunità di lavoro a molti dei ragazzi che concluderanno il loro percorso formativo in questa prestigiosa sede, riportata all’antico splendore grazie anche al sostegno di Regione Liguria e parte integrante del patrimonio storico -architettonico ligure. Quello delle crociere è un settore anticongiunturale, in crescita: qui, in questa prestigiosa sede, formiamo persone per una vera e concreta occupazione. Il mio auspicio - ha concluso - è che altri soggetti possano in futuro sfruttare le potenzialità formative di questo polo di eccellenza, ovviamente con alla base lo stesso impegno e sforzo occupazionale”. Un auspicio condiviso dall’assessore regionale alla Formazione, Ilaria Cavo: “All’offerta formativa già attivata con i bandi dell’ultimo anno – ha affermato - è auspicabile che possano aggiungersi ulteriori opportunità formative a seguito dei bandi avviati tanto in riferimento agli ITS (Regione Liguria con una delibera di Giunta ha previsto l’attivazione di nuovi indirizzi - pasticcere/ panettiere di bordo, cuoco di bordo, tecnico luci/suono/video/dj di bordo - relativi all’accoglienza e all’hôtellerie) quanto con il nuovo bando da 5 milioni di euro (fondi Fse) dedicato alla Blue Economy e aperto, su base regionale, agli organismi formativi e alle associazioni temporanee di impresa o di scopo che potranno presentare progetti per disoccupati in possesso di una qualifica triennale, di un diploma di scuola secondaria superiore o di una laurea. Un ringraziamento - ha aggiunto l’assessore Cavo - va a Costa Crociere per aver creduto in questa sede, garantendo uno sbocco occupazionale per i percorsi avviati e dando un impulso determinante alla realizzazione dell’intero progetto”. 

Commenti



I NOSTRI BLOG