CRONACA

Fegino, incubo petrolio sotto i rii: niente bonifica prima del 2018

venerdě 08 settembre 2017
Un'esercitazione non basta per tenere tranquilli gli abitanti di Fegino. Non basta fingere un incendio ai serbatoi dell'Iplom, vedere sirene e simulare evacuazioni. La puzza, la nausea e la paura sono il pane quotidiano in questa terra di mezzo divisa tra la Valpolcevera e il Ponente.






I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place