SPORT

Primo punto delle Aquile contro una big del campionato, nell'ultima gara a Cesena

Orgoglio Spezia, fermata l'Atalanta: 0-0, rimpianto per il palo di Farias

21/11/2020 ore: 19.55

Orgoglio Spezia, fermata l'Atalanta: 0-0, rimpianto per il palo di Farias

LA SPEZIA -  Lo Spezia chiude l'"esilio" romagnolo con un bel pari senza reti contro la fortissima Atalanta, giocando alla pari contro i nerazzurri e sfiorando il gol con un palo di Farias, mentre nel finale è il portiere Provedel a salvare per due volte su Pasalic. La partita è stata molto combattuta e accesa, bella da vedere: se Italiano doveva superare l'esame di laurea contro Gasperini, l'allievo si è dimostrato all'altezza del maestro. Lo Spezia adesso lascia Cesena: la prossima partita interna, sabato 5 dicembre alle 15 con la Lazio, verrà infatti disputata allo stadio "Alberto Picco", ultimati i lavori di adeguamento alla serie A. Nelle quattro uscite al "Manuzzi" il bilancio è stato magro: due sconfitte con Sassuolo e Juventus, entrambe per 1-4, e i pareggi contro l'Atalanta e, per 2-2, con la Fiorentina.

AVVIO - Parte imperioso lo Spezia, con Farias che al 3' colpisce il palo alla destra del rientrante Gollini. Contropiede nerazzurro e Ricci è costretto a stendere Gosens, pagando l'entrata con il primo cartellino giallo della partita. Farias è indiavolato e al 6' calcia alto da buona posizione. Al 14' l'Atalanta sfiora il gol con Gosens, lanciato da Zapata ma impreciso al momento della conclusione. Al 25' Depaoli si deve arrendere a un problema muscolare e cede il posto a Piccini, al suo esordio nell'Atalanta. Gosens al 28' costringe al giallo un altro spezzino: si tratta di Estevez. Al 33' tacco di Ilicic per l'onnipresente Gosens, Provedel è attento. I nerazzurri prendono campo, ma lo Spezia si fa pericoloso con una sortita di Gyasi neutralizzata da Palomino. Al 38' stavolta è Gosens a prendersi l'ammonizione, per una sorta di contrappasso a seguito di fallo su Estevez. Al 40' grossa occasione per l'Atalanta: Zapata con un gran destro manda il pallone a stamparsi sul palo. Si va al riposo su un pari giusto, con due legni per parte.

RIPRESA – Al rientro in campo, una sostituzione per parte: Pasalic per Ilicic nell'Atalanta, Maggiore per Pobega nello Spezia. Proprio il nuovo entrato Pasalic stende Bastoni e finisce nel taccuino del signor Rapuano. Il primo angolo della partita arriva curiosamente al 54', ma è ininfluente: il gol arriva invece al 57' ed è nerazzurro. Cross dalla destra, tocco di testa di Zapata a sinistra dove arriva Gosens che al volo di collo esterno sinistro segna. Ma il VAR individua un fuorigioco del colombiano e si resta sullo zero a zero. Al 66' Gosens salva l'Atlaanta chiudendo su Estevez. Gasperini richiama Zapata e lancia Lammers, che si presenta subito con un bel destro dalla distanza che costringe Provedel a salvare in angolo. Ancora Atalanta pericolosa, con un cross di Gosens su cui Piccini sbaglia il colpo di testa. A un quarto d'ora dalla fine dentro Chabot e Deiola per Terzi ed Estevez. Al 78' Romero chiude Nzola in fallo laterale. Lo Spezia ci prova, confusione in area atalantina ma alla fine risolve Palomino.

FINALE – Tocca a Provedel salvare il risultato all'84', con un guizzo d'istinto su Gosens. Ultimi cambi: all'84' Miranchuk e Sutalo rilevano Ilicic e Palomino. Quindi ammonizione per Pessina per fallo su Nzola. All'87' ancora Atalanta e ancora Provedel, che prima si oppone a una bella conclusione di Pasalic e poi si vede calciare addosso il pallone dallo stesso Pasalic. Nei cinque minuti di recupero non succede più nulla. Lo Spezia ottiene il primo punto contro una grande.

SPEZIA-ATALANTA 0-0

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Vignali (55' Mattiello), Terzi (75' Chabot), Erlic, Bastoni (62' Marchizza); Estevez (75' Deiola), Ricci, Pobega (46' Maggiore); Nzola, Farias, Gyasi. All. Italiano.

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Palomino (84' Sutalo); Depaoli (25' Piccini), De Roon, Pessina, Gosens; Ilicic (84' Miranchuk), Gomez (46' Pasalic); Zapata (67' Lammers). All. Gasperini.

ARBITRO: Rapuano di Rimini.

NOTE: ammoniti Ricci, Estevez, Gosens, Pasalic, Terzi, Pessina.