CULTURA

Arte e cultura protagonista nella cittą del levante

Nel nome di Dante Alighieri, un turismo di rinascita senza frontiere

15/09/2020 ore: 11.36

Nel nome di Dante Alighieri, un turismo di rinascita senza frontiere

CHIAVARI - L'auspicio che, nel rispetto delle norme anti-pandemia, i diversi paesi mondiali superino il blocco delle frontiere per aiutare un turismo duramente colpito in Italia e all'estero è  stato lanciato a Chiavari, nel corso della visita di un gruppo di buyers stranieri ospiti di Discover Italy alla mostra Dante-Glocal, nello Spazio Casoni, dedicata ai volti del Sommo Poeta in vista del 700 esimo anniversario dalla morte  del prossimo  anno.

L'evento ospita opere di Lele Luzzati, Gian Marco Crovetto, Stgefano Biglia, Luigi Maio, Elettra Spalla Pizzorno, Mastro Sacco Davide, Mitti Piantanida, Laura Pace, Ivan Martinis. Inoltre, all'interno, gli autori delle tavole dell'Inferno di Topolino scelte da Carlo Chendi sono Angelo Bioletto, Guido Martina e Marcello Toninelli. 

La delegazione, formata da manager turistici di Francia, Usa, Danimarca, Slovacchia, Norvegia  e Ungheria è stata ricevuta  dal sindaco  di Chiavari Marco Di Capua, con l'assessore alla promozione della città Gian Luca Ratto, il presidente Cna Levante Pierino Garibaldi e Gian Luigi Cogozzo, direttore Banca Carige  Chiavari, partner della mostra-evento. La visita si è conclusa con la presentazione della sedia leggera di Chiavari, conosciuta come sedia Chiavarina, da parte  di Franco Casoni, intagliatore artista del legno , artefice anche con un libro, della conoscenza  e della promozione di quella che può  essere definita un simbolo  della città  conosciuto in tutto il mondo.