CRONACA

Il tribunale amministrativo deciderÓ sulla base degli atti

Coronavirus, due genovesi ricorrono al Tar contro obbligo delle mascherine

22/05/2020 ore: 22.12

Coronavirus, due genovesi ricorrono al Tar contro obbligo delle mascherine

GENOVA - "Mi duole far notare che due genovesi, insieme a due avvocati genovesi, hanno fatto ricorso al Tar per l'immediata sospensione dell'ordinanza che richiede le mascherine. Non faccio commenti ma voglio dirvi che, da sindaco, dico a tutti quanti che le mascherine e il distanziamento sociale sono una cosa importante che dobbiamo utilizzare tutte le volte in cui siamo fuori e soprattutto tutte le volte in cui siamo vicini alle persone. E' il modo migliore che abbiamo per poter uscire da questa storia". Lo ha affermato il sindaco di Genova, Marco Bucci.

Alcuni cittadini genovesi chiedono la sospensiva dell'ordinanza del Comune in vigore dal 18 maggio che prevede, appunto, la mascherina obbligatoria anche all'aperto. Il ricorso è stato depositato presso il Tar che deciderà se accogliere il ricorso e la richiesta di sospensiva. Non ci sarà udienza, la decisione sarà presa sulla base di atti difensivi. Nel frattempo mille Mascherine a 'misura di bambino', sono state donate a pazienti di ospedali pediatrici italiani. Tra i destinatari anche il reparto di ematooncologia dell'Ospedale Pediatrico Istituto Giannina Gaslini di Genova-

Le mascherine, tutte interamente dipinte a mano, sono state realizzate in jersey accoppiato e water repellent e sono lavabili a 60 gradi. Pensate per essere utilizzate una volta fuori dagli ospedali, non sono un dispositivo medico, e sono state realizzate per proteggere i bambini nella fascia di eta' tra i 3 e i 13 anni. Sono illustrate da Melissa Pirolo, artista dell'Accademia di Belle Arti di Brera.