PORTI E LOGISTICA

SarÓ operata una sola tratta, la Civitavecchia-Olbia. Mit e Mise convocano un tavolo

Sequestrati i conti di Tirrenia, stop immediato ai traghetti da Genova

30/03/2020 ore: 16.49

di Matteo Cantile

Sequestrati i conti di Tirrenia, stop immediato ai traghetti da Genova

GENOVA - Stop ai traghetti Tirrenia, con decorrenza immediata, sulle tratte da e per Sardegna, Sicilia e isole Tremiti: lo ha minacciato, per poi ritrattare, l'armatore Vincenzo Onorato

"Malgrado Compagnia Italiana di Navigazione abbia più volte comunicato in forma scritta la propria disponibilità a offrire, nei limiti del consentito, garanzie di pagamento di quanto reclamato da Tirrenia in Amministrazione Straordinaria - scrive Tirrenia - in data odierna i commissari Gerardo Longobardi, Beniamino Caravita di Toritto e Stefano Ambrosini hanno eseguito, in questo momento così drammatico per il Paese, un sequestro conservativo sui conti correnti di Compagnia Italiana di Navigazione".

Per questo CIN, pur dichiarandosi liquida ma impossibilitata a operare, aveva annunciato lo stop immediato di tutti i traghetti. 

Poi l'armatore ha ritrattato: "La Famiglia Onorato è legata ai collegamenti per la

Sardegna da circa 130 anni e per questo motivo e per un obbligo morale ripristineremo uno dei collegamenti essenziali per la Sardegna, il Civitavecchia-Olbia con una nave Moby quanto prima non potendo CIN esercitare il servizio".

Per quanto riguarda il porto di Genova, comunque, salteranno i collegamenti con Porto Torres (che veniva effettuato quotidianamente) e quello con Olbia; d'estate è attivo, ora con molti punti interrogativi, anche il Genova - Arbatax.

Va ricordato che la vicenda che riguarda CIN non ha nulla a che vedere con l'emergenza coronavirus ma è legata a un pregresso contenzioso legale che ha visto coinvolta la società. 

In riferimento alla notizia del sequestro conservativo sui conti correnti di Tirrenia CIN da parte di Tirrenia AS, i ministeri dei Trasporti e dello Sviluppo Economico precisano che "tale decisione è stata assunta dall’organo commissariale in autonomia e indipendenza di giudizio, sulla scorta di un parere favorevole reso da parte del Comitato di Sorveglianza, organo che - come noto - tutela le ragioni e la posizione del ceto creditorio, nonché a valle di alcuni recenti provvedimenti giurisdizionali.

I due Dicasteri convocheranno urgentemente il collegio commissariale e Tirrenia CIN, in maniera tale che possano essere adeguatamente contemperati - e se possibile tutelati - tutti gli interessi in gioco. Il MIT precisa, infine, che in questa fase critica per il Paese, in emergenza COVID-19, attraverso l’operatività di altri armatori non ci saranno problemi di trasferimento delle merci, in particolare alimentari e farmaceutiche, e di collegamenti con la Sicilia, la Sardegna e le isole minori e che, in caso di particolari necessità o imprevisti, si attuerà un piano straordinario per tutti i collegamenti".