CRONACA

La comunicazione della struttura commissariale

Ponte per Genova, prove di carico: chiude via 30 Giugno

10/02/2020 ore: 16.18

Ponte per Genova, prove di carico: chiude via 30 Giugno

GENOVA - In previsione del varo della prima campata da 100 metri del nuovo Viadotto Polcevera e per permettere la prova di carico con il sistema degli strand jacks (con cui sarà sollevata la campata P8P9), sarà necessario chiudere al traffico via Trenta Giugno. La comunicazione arriva direttamente dalla struttura commissariale che si sta occupando della gestione della ricostruzione del viadotto sul Polcevera. 

VIABILITA' - La circolazione sarà quindi interrotta dalle 20.30 di lunedì 10 febbraio fino alla mattina di martedì alle ore 5 o comunque fino a fine lavori. Pattuglie di polizia locale saranno presenti sul posto. Sempre per i lavori di ricostruzione "dalle ore 15 di oggi, lunedì 10 febbraio e fino alla fine delle lavorazioni previste si rende necessaria una serie di chiusure alternate di Corso Perrone" informa sempre la struttura commissariale.

L'interdizione alla circolazione veicolare è dovuta al trasporto a mezzo gru del concio da varare, insieme ad alcune parti del nuovo Viadotto Polcevera che saranno portate all'altezza della galleria della A10, sovrastante Corso Perrone. Il traffico sarà regolato da una pattuglia della Polizia Locale e da alcuni movieri di Per Genova. 

L'OPERAZIONE - Il vento di Libeccio che sferza da lunedì mattina sul capoluogo ligure potrebbe spingere il consorzio PerGenova a rinviare il varo del primo impalcato da 100 metri del nuovo viadotto sul Polcevera. La campata è quella tra le pile 8 e 9, sul lato ponente. Al momento le previsioni di Arpal confermano raffiche fino a 60 chilometri orari ma in rotazione da nord ovest. La trave pesa 1200 tonnellate e già completa di carter in acciaio e sarà issata a circa 50 metri d'altezza attraverso l'ausilio degli strand jack. I martinetti idraulici si trovano per questo motivo già montati sui conci di testa delle due pile in questione. La decisione definitiva sarà presa nelle prossime ore, a seconda delle previsioni aggiornate e delle condizioni meteo. Questa settimana secondo l'agenda di cantiere salirà in quota un altro impalcato, sul lato levante, tra le pile 16 e 17.

Modalità del varo in quota:

• La campata sarà sollevata con tutti e 14 i carter laterali e le predalles* per il getto di calcestruzzo e la relativa armatura della soletta.

• Le velette laterali di completamento del ponte vengono montate prima del varo in quota, a differenza di quanto avviene per le campate da 50m.

• A causa del peso della campata, non possono essere impiegate le normali gru per il sollevamento dell’impalcato e per questo si segue una peculiare modalità di varo utilizzando attrezzature strand jack.

• Operazioni propedeutiche al varo: la campata viene portata sotto le pile con il sistema di carrelli SPMT telecomandati (gli stessi normalmente utilizzati per lo spostamento di altre campate). E’ prevista di seguito la prova di carico: l’impalcato viene preso in carico dagli strand jacks per restare sollevato per alcune ore, a pochi metri da terra. Questo permetterà di verificare il corretto funzionmento di tutta la struttura e strumentazione. Solo una volta effettuata la prova, e prima del sollevamento effettivo, si potrà procedere con i rilievi topografici, necessari per valutare che l’impalcato, in configurazione di sollevamento tra i conci di pila 8 e 9 sia geometricamente perfetto.

• Gli strand jack sono delle apparecchiature che permettono, in condizioni atmosferiche favorevoli, di garantire una salita dell’impalcato pari a circa 5 metri all’ora.

NUOVO CONCIO - Nel frattempo nel cantiere è stato portato in quota nel  il primo concio della Spalla Ponente, la parte del nuovo viadotto più vicina alla galleria dell' autostrada A10. L'operazione, condotta con l'ausilio di due gru, ha richiesto la chiusura al traffico di Corso Perrone per alcune ore. Il concio varato pesa 52 tonnellate ed è lungo 8 metri. La strada è stata riaperta intorno alle ore 18.