CRONACA

Il pm potrebbero chiedere al ministro di dirimere la questione competenza

Sospetto traffico d'armi, a breve l'interrogatorio del comandante della Bana a Genova

07/02/2020 ore: 17.45

Sospetto traffico d'armi, a breve l'interrogatorio del comandante della Bana a Genova

GENOVA -  Potrebbe essere interrogato la prossima settimana il comandante della Bana, il cargo libanese sospettato di avere trasportato cingolati e armi dalla Turchia in Libia. Intanto al vaglio dei pubblici ministeri Marco Zocco e Maria Chiara Paolucci, insieme agli aggiunti Francesco Pinto e Paolo D'Ovidio, la richiesta al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede di intervenire per dirimere la questione della competenza territoriale per indagare.

In queste ore si stanno analizzando la scatola nera ma anche tutti gli altri dispositivi elettronici, dai pc ai cellulari usati dall'equipaggio per tracciare l'esatta rotta attraversata dalla nave e capire se vi sia stato un passaggio in acque italiane. Se così non fosse, tramite una richiesta del ministero, la competenza spetterebbe comunque all'Italia in base all'articolo 10 del codice penale per i reati commessi all'estero da cittadino straniero che però si trovi in territorio nazionale. Il mercantile è fermo nel porto di Genova da lunedì. I pm avevano aperto una inchiesta per traffico internazionale di armi, indagato il comandante e sequestrato parte del cargo.