CRONACA

I lavori per il Waterfront di Levante obbligano al trasferimento

L'addio dei 'baracconi' alla Foce, il Luna Park di Genova cerca casa

12/01/2020 ore: 15.08

di Andrea Popolano

L'addio dei 'baracconi' alla Foce, il Luna Park di Genova cerca casa

GENOVA - Una storia giunta dopo oltre sessant'anni ai titoli di coda. Il Luna Park di Genova si appresta a dare l’addio alla sua storica location di piazzale Kennedy. I lavori per la realizzazione del Waterfront di Levante disegnato da Renzo Piano vanno avanti e il prossimo autunno-inverno l’area sarà interessata dal cantiere che dovrà dare un volto nuovo a tutta la zona. Oggi, domenica 12 gennaio, chiude il Winter Park mobile più grande d’Europa che chiude il 2019/2020 con numeri record, superiori a quelli degli anni passati.

Ma niente paura, è solo un arrivederci all’anno prossimo. Dove però ancora non si sa. Anche i gestori di quelli che i genovesi conoscono come ‘i baracconi’ non hanno informazioni precise. L'assessore al Commercio e turismo di Genova Paola Bordilli tempo fa aveva spiegato: "Con gli operatori stiamo valutando la soluzione migliore. Su questo punto ci siamo già confrontati e ci confronteremo ancora in futuro perché è necessario trovare uno spazio molto ampio che possa comunque concertarsi anche con gli usi delle aree nei periodi in cui non ci sarà il Luna Park". Al momento novità non ce ne sono, conferma ancora Bordilli.

Una delle zone individuate è quella di Villa Bombrini nel quartiere genovese di Cornigliano. Qui però come ha spiegato Aldo Spinelli nel lato fronte mare dovrebbe sorgere il nuovo Autoparco dove far stazionare i mezzi pesanti. Lo stesso Spinelli durante un’intervista a Primocanale ha raccontato anche che sul punto c’è già un accordo di massima con i sindacati (GUARDA QUI). Lato monte invece l'area dovrebbe essere dedicata a un parco giochi e altri bisogni per il quartiere. Altre aree così grandi da poter ospitare le diverse attrazioni del Luna Park in città è difficile trovarle.

Il trasferimento in un'altra area cittadina del Luna Park sarebbe dovuto avvenire già in passato e più volte è stata paventata una soluzione definitiva ma alla fine non se ne è mai fatto nulla e il trasferimento posticipato di volta in volta, anche a causa della tragedia di ponte Morandi che ha sconvolto viabilità cittadina. Il prossimo inverno però il nuovo ponte per Genova dovrebbe essere già in piedi e transitabile, almeno secondo il nuovo calendario dei lavori dichiarato dal sindaco-commissario Marco Bucci.

A quel punto la viabilità in tutto il ponente cittadino dovrebbe subire un ulteriore drastico miglioramento e allora si aprirebbero davvero le porte al trasferimento del Luna Park. In totale nel rinnovato Winter Park lavorano 400 dipendenti con 135 attrazioni e una gestione rinnovata da pochi anni che punta a far crescere ancora il Luna Park. Ora le parti lavoreranno per trovare una soluzione e andare incontro alle esigenze di operatori, lavoratori e cittadini. Intanto il momento dell'addio, definitivo, dei 'baracconi' a piazzale Kennedy sembra arrivato.