SPORT

Il mister blucerchiato in vista del confronto con la "Dea" vuole proseguire la serie positiva

Ranieri verso la grande sfida: "Contro l'Atalanta non molleremo di un metro"

08/11/2019 ore: 13.47

Ranieri verso la grande sfida:

GENOVA -  Claudio Ranieri suona la carica in vista della sfida all’Atalanta: “A Marassi arriva una squadra che sta facendo cose meravigliose. Noi lotteremo fino in fondo. Rispettiamo moltissimo l’Atalanta ma non molleremo di un metro. Voglio far entrare nella testa dei giocatori che bisogna lottare al di là del risultato e dopo aver lottato vediamo quello che siamo riusciti a fare”.

FERRARA Il tecnico ripensa alla partita di Ferrara: “Tre punti importanti per la classifica e per il morale. I ragazzi stanno recuperando fiducia in se stessi”

TIFOSI La vicinanza dei tifosi è importante: “I tifosi sono vitali. Sono il nostro ossigeno. Quando i giocatori non ce la fanno più, sentono l’importanza del tifo. I nostri sostenitori non hanno apprezzato la partita contro il Lecce, ma ci sono stati vicini lo stesso”.

DIFESA I due risultati positivi rinfrancano Ranieri: “Vedo miglioramenti in tutta la squadra, sia in fase difensiva che offensiva. Tutti devono partecipare a tutte le fasi, il mio primo attaccante è il portiere. Ora che abbiamo messo a posto la fase difensiva, domenica saremmo messi alla prova: l’Atalanta è la squadra che ha segnato più di tutti e dovremo contrastarla. Ilicic è un grandissimo campione. Rientra Muriel e lo conoscete bene. È una squadra che non sente la fatica. Corre più nel secondo tempo che nel primo. Ha pareggiato una volta e poi ha fatto molte belle partite».

QUAGLIARELLA Contro l’Atalanta potrebbe tornare il momento di Quagliarella, anche se il mister fa un po’ di pretattica: «Ci tiene tantissimo ma capisce che se salta una partita non crolla il mondo. È un giocatore utilissimo per esperienza e sono convinto che farà tantissimi gol per noi. Non è detto che salti la prossima ma… quando parlo – scherza – sono bugiardo. Comunque Fabio lo vedo sempre meglio, giorno dopo giorno. Ha fatto tutte le partitelle che abbiamo programmato ed è recuperato».

RAMIREZ Infine, un cenno a Ramirez: “Gaston, prima che lo prendesse la Sampdoria, lo volevo io a tutti i costi. Per lui stravedo. al tempo giusto tutto andrà nelle giuste posizioni».