CRONACA

Aveva combattuto sui Balcani durante la Seconda Guerra Mondiale

Raduno degli alpini, presente anche il savonese Egidio Alpicrovi classe 1920

05/10/2019 ore: 11.19

Raduno degli alpini, presente anche il savonese Egidio Alpicrovi classe 1920

SAVONA - Anche Egidio Alpicrovi, alpino originario di Cadibona classe 1920 decorato con la Croce al Merito di Guerra, ha partecipato al 22° raduno nazionale degli alpini organizzato a Savona nel fine settimana dal 4 al 6 ottobre. Egidio è la penna nera più longeva della Divisione Alpina “Cuneense” del Regio Esercito Italiano, prese parte alla Seconda Guerra Mondiale e ancora oggi indossa con orgoglio il cappello degli alpini. 

Nato il primo settembre 1920 a Cadibona, nell'entroterra savonese, ad appena 19 anni la coscrizione obbligatoria costrinse Egidio ad arruolarsi nella Divisione Cuneense a Borgo San Dalmazzo (Cuneo). Destinato al Battaglione Ceva, allo scoppio del conflitto operò sul Colle di Tenda contro l’esercito francese. Presto però venne destinato alla campagna di Albania, Grecia e Jugoslavia, quando si aprì il fronte sui Balcani. Nel 1943 fu congedato per dedicarsi al lavoro in miniera a due passi dal luogo della sua nascita, fino agli Settanta, quando andò in pensione. 

Malgrado l'età avanzata e il peso di una vita al servizio della nazione, Egidio ha voluto partecipare in prima persona all'evento, accompagnato dal nipote Andrea Alpicrovi, incontrando il sindaco di Savona ilaria Caprioglio, tanti amministratori, generali ed ex compagni, per onorare una storia, la sua, lunga 99 anni.