SPORT

Dopo le parole di ieri in piazza dell'ex presidente blucerchiato

Garrone: "A Genova c'Ŕ una realtÓ con debiti che non Ŕ vendibile", Preziosi furioso pensa alla denuncia

12/06/2019 ore: 10.36

Garrone:

GENOVA - "In una città c'è un'altra realta' sportiva che non puo' essere ceduta perche' è piena di debiti, la Sampdoria invece non ha questi problemi perchè io i bilanci li conosco". Così Edoardo Garrone ha fatto il pieno di applausi in piazza davanti agli ultras della Sampdoria che gli chiedevano il perchè un personaggio come Ferrero aveva comprato il club da lui e perchè le trattative di cessione ora si sono fermate visto che la cordata capitanata da Luca Vialli si è definitivamente fermata.

Ma l'accostamento al Genoa evidente di Garrone, ha fatto arrabbiare il presidente rossoblu' Enrico Preziosi che praticamente in diretta a Gradinata Sud ha chiamato Garrone che dopo aver parlato con i tifosi ha continuato a rispondere in esclusiva a Primocanale agli opinionisti e giornalisti presenti. La telefonata di Preziosi a Garrone è arrivata in diretta, lo stesso ex presidente blucerchiato lo ha detto anche se poi il colloquio non è andato in onda perchè i due si sono sentiti piu' tardi. Preziosi ha chiesto spiegazioni del perchè sia stata tirata in ballo la società rossoblu' che tra l'altro è ufficialmente in vendita.

Insomma, il massimo dirigente del Grifone pretende spiegazioni e potrebbe anche denunciare Garrone perché sostiene che i bilanci sono migliorati: "Non capisco perché ci abbia tirato in ballo, penso di quererarlo". Intanto il fondo York Capital resta in pista. Ieri sera c’è stata confusione per l’uscita di un comunicato che prendeva le distanze circa l’interessamento per l’acquisto del Genoa, ma riguardava una parte del fondo che non c’entrava con i rossoblu’. Dunque pista aperta con York Capital, insomma la trattativa è ancora in pedi e si attendono sviluppi.