CULTURA


Torna il Festival del Mare dell'UniversitÓ di Genova. Ecco di che cosa si tratta

15/05/2019 ore: 12.57

Torna il Festival del Mare dell'UniversitÓ di Genova. Ecco di che cosa si tratta

GENOVA -  Ritorna il Festival del Mare alla sua seconda edizione dopo il sucesso dell'anno scorso. Dal 16 al 18 maggio, laboratori, conferenze e mostre organizzate dall'Università di Genova che si vuole confermare come università del mare. E proprio per questo verrà presentato il nuovo Centro dell'università, al cui interno ci saranno tutti i corsi di laurea e i dottorati di ricerca inerenti il mare.

Il Porto Antico si tinge di blu: in Piazza delle Feste ci saranno una serie di workshop gratuiti dedicati alle scuole per approfondire quali siano le professioni legate a questo ambito. All'Acquario e al Galata, invece, verranno ospitate conferenze che declineranno il tema del mare tra storia, ambiente, musica e gastronomia.

IL PROGRAMMA - 16 MAGGIO

CONFERENZA Il centro del mare

Ore 10, Acquario di Genova – Nave Italia – Salone blu, ingresso libero fino a esaurimento posti. Presentazione pubblica del nuovo Centro del Mare dell’Università di Genova, che raccoglie tutti i corsi di laurea e i dottorati di ricerca inerenti il mare. A cura di: Paolo Comanducci (Rettore Università di Genova)

CONFERENZA Tre libri sul mare

Ore 10, Piazza delle Feste - Spazio Conferenze, ingresso libero fino a esaurimento posti. Presentazione di tre pubblicazioni legate alla cultura nautica: dall'analisi storico-artistica della figura di Giovanni Andrea Doria, "generale del mare", all'evoluzione della progettazione e costruzione delle navi fino alla tutela del patrimonio nautico attraverso una piattaforma digitale. A cura di: GUP (Genova University Press)

CONFERENZA Premiazione concorso di idee per il logo di MUDS (Spin off dell'Università di Genova)

Ore 12, Piazza delle Feste - Spazio Conferenze, ingresso libero. A cura di: MUDS S.r.l.

CONFERENZA I cambiamenti nel lavoro marittimo: 1881-1920

Ore 16, Acquario di Genova – Nave Italia – Salone blu, ingresso libero fino a esaurimento posti. La conferenza toccherà il tema dei cambiamenti del lavoro a bordo dei bastimenti nell’età del passaggio definitivo dalla vela al vapore. A cura di: Luca Lo Basso (Università di Genova) e Monica Garibaldi (CISEI)

CONFERENZA Non c’è mare senza sale. Ma quale sale?

Ore 17, Piazza delle Feste - Spazio Conferenze, ingresso libero fino a esaurimento posti. Il parametro più misurato dell’acqua di mare: la salinità, attraverso i contributi di nomi illustri della chimica, insospettabili oceanografi…

CONFERENZA Zone Portuaires / Porti aperti

Ore 17, Acquario di Genova – Nave Italia – Salone blu, ingresso libero fino a esaurimento posti. Storie e modelli di accoglienza tra il Mediterraneo e l’Europa. A cura di: Julien Long (Università di Nantes) e Marc Picavez (Zones Portuaires Saint-Nazaire)

CONFERENZA La “metamorfosi” nell’opera di Pietro Marchese

Ore 17, Galata Museo del Mare – Auditorium, ingresso libero fino a esaurimento posti. Inaugurazione e presentazione del catalogo della mostra di sculture “L’uomo, la sirena e il mare” di Pietro Marchese, autore nel 2008 del monumento dedicato alla campionessa mondiale d’apnea Rossana Maiorca “Sirena di Sicilia”. Saranno presentate opere inedite, legate al mare, al crollo del Ponte Morandi e alla città di Genova. A cura di: Gabriella Aramini (Università di Genova)

CONFERENZA Lo stato del mare in tempo reale

Ore 18, Piazza delle Feste - Spazio Conferenze, ingresso libero fino a esaurimento posti. Conoscere lo stato degli specchi marini costieri e portuali, in particolare quello del Porto di Genova attraverso l’integrazione di metodologie di calcolo geochimico, visualizzazione tridimensionale e tecniche robotiche in "real-time". A cura di: Marino Vetuschi Zuccolini (Università di Genova)

CONFERENZA I sommersi e i salvati

Ore 18, Acquario di Genova – Nave Italia – Salone blu, ingresso libero fino a esaurimento posti. Un momento di riflessione e di dibattito pubblico sul tema del mare come scenario delle migrazioni e dell’intervento umanitario. A cura di: Luca Queirolo Palmas (Università di Genova) e Enrico Fravega (Università di Trento).

GUARDA QUI IL PROGRAMMA COMPLETO