IL COMMENTO


Grillo sottoscrive il 'Patto per la Scienza'. Icardi: "Inaspettata e quindi ancor pił piacevole"

11/01/2019 ore: 09.12

di Giancarlo Icardi*

Grillo sottoscrive il 'Patto per la Scienza'. Icardi:

 E’ notizia di ieri che il “Patto trasversale per la scienza” pubblicato sul sito “medicalfacts.it” del virologo Prof. Burioni sia stato sottoscritto tra gli altri da Beppe Grillo.

Confesso che la prima reazione che ho avuto è stata di stupore ma si è trattato di un attimo, ha poi prevalso la razionalità dell’uomo di scienza e da medico universitario che ha dedicato gran parte della sua attività di ricerca ultratrentennale alla vaccinologia mi sono rallegrato molto per questa adesione inaspettata e quindi ancor più piacevole.

Ho sempre condiviso quanto afferma Burioni nel suo appello che la Scienza come valore universale di progresso dell’umanità non debba avere alcun colore politico e abbia tra i suoi obiettivi quello di migliorare la qualità di vita.

Ed allora quale miglior esempio se non la vaccinazione che può essere definita una delle più grandi scoperte mediche mai fatte dall'uomo, la cui importanza, per impatto sulla salute, può essere paragonata alla possibilità di fornire acqua potabile alla popolazione.

Personalmente ritengo che la firma di Grillo su questo patto in difesa della scienza sia molto importante perché come spesso mi è capitato di affermare pubblicamente la corretta informazione può influire positivamente sulla promozione della salute nella popolazione; ed allora sottoscrivere un documento che impegna formalmente “a non sostenere o tollerare in alcun modo forme di pseudoscienza e/o di pseudomedicina che mettono a repentaglio la salute pubblica” costituisce una svolta fondamentale in questo periodo storico dove spesso la disinformazione con l’avvento della rete ha trovato un’efficace cassa di risonanza in grado di condizionare le scelte di alcuni.

Ed allora ben venga una corretta informazione basata su solide evidenze scientifiche che aiuti a comprendere come contrastare con il dialogo le percezioni sbagliate e come confrontarsi sempre sul piano della razionalità sul tema delle vaccinazioni.

*Giancarlo Icardi, direttore dipartimento di Igiene dell'Università di Genova