CRONACA

Al tavolo in Regione anche Autostrade

Futuro di Ponte Morandi a Genova: il commissario Toti incontra Fincantieri e Renzo Piano

07/09/2018 ore: 07.04

Futuro di Ponte Morandi a Genova: il commissario Toti incontra Fincantieri e Renzo Piano

GENOVA -  E' atteso questa mattina nella sede della Regione Liguria l'incontro tra il governatore ligure e commissario per l'emergenza a Genova Giovanni Toti, il sindaco Marco Bucci, l'amministratore delgato di Autostrade Giovanni Castellucci, l'architetto genovese Renzo Piano e l'amministratore delgato di Fincantieri Giuseppe Bono.

Al centro del tavolo la tempistica e i progetti per l'abbattimento di Ponte Morandi crollato lo scorso 14 agosto causando la morte di 43 persone. Tra gli argomenti discussi anche i progetti per la realizzazione del nuovo viadotto che dovrà sorgere nello stesso punto di Ponte Morandi. Ieri a Camogli l'archietto Piano ha ribadito le sue aspettative: "Genova è una città portuale, dinamica. Mi piacerebbe che a costruire il nuovo ponte fosse chi costruisce navi". Lo stesso architetto genovese ha donato un progetto per la realizzazione del nuovo viadotto autostradale.  

"Il riferimento a Fincantieri fatto dall'architetto Renzo Piano che presentando la sua idea di ponte aveva detto che per la costruzione avrebbe voluto un cantiere che costruiva navi, è stato un onore. Lo consideriamo come un riconoscimento che non sempre ci viene dato" ha detto Giuseppe Bono. "Quando ho saputo del disastro ho pianto - ha proseguito -. Genova è una grande città dove si avverte il senso e il valore del lavoro. E questa è per noi la cosa più importante".

Intanto da ieri ci sono anche i primi nomi degli indagati per il crollo di Ponte Morandi. La procura di Genova con a capo Francesco Cozzi ha formulato i nominativi. Si tratta di venti persone più due aziende: la società Autostrade (concessionaria del tratto crollato) e la Spea Engeneering, la società che nel gruppo si occupa dei controlli manutentivi.