CRONACA

I continui e costanti arrivi di migranti stanno mettendo in difficoltà le associazioni di volontariato

Ventimiglia, Caritas: "Necessaria la riapertura del Campo Roya"

di Alessandra Boero

mercoledì 17 marzo 2021
Ventimiglia, Caritas:

GENOVA - "Se non vogliamo rivivere la situazione del 2016 apriamo immediatamente il campo roya", l' affondo di Christian Papini responsabile Caritas Ventimiglia. Il tema migranti continua infatti a  tenere banco negli uffici comunali, in Prefettura e sulle scrivanie della tante associazioni impegnate sul territorio a garantire i servizi primari per i tanti migranti che quotidianamente arrivano e soggiornano nella città di confine con la speranza di oltrepassare il confine per raggiungere la Francia.

"Così - spiega Papini - è una situazione insostenibile anche sotto il profilo sanitario. Sono all'incirca un centinaio i migranti che quotidianamente cercano di raggiungere la Francia e un'ottantina quelli che vengono fermati e rimandati in Italia senza alcun tipo di controllo". Caritas chiede la riapertura di un campo gestito dalla croce Rossa in maniera tale da regolamentare il più possibile il flusso di migranti che, ora come ora, "soggiornano" sulle strade, in zona stazione e lungo gli argini del fiume Roya.

"Complice il Covid - conclude  Papini - è un momento delicato che non può che peggiorare se non si corre ai ripari".



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place