SALUTE E MEDICINA

Siero agli allergici, il sistema è "ingolfato" da richieste non necessarie: a fine mese una seconda sede

Vaccini domiciliari, in Asl3 chiusi entro giugno. Bottaro: "Già somministrati 8mila"

di T.O.

mercoledì 09 giugno 2021



GENOVA -  Per le persone più fragili, gli allergici, chi non può per motivi di salute recarsi presso le sedi vaccinali, il mese di giugno potrebbe segnare una svolta importante: nel territorio genovese di Asl3 infatti si dovrebbero concludere a fine mese i vaccini domiciliari, ma anche trovare una seconda sede per le somministrazioni in ambiente protetto.

Per quanto riguarda i domiciliari, "In tutta la Asl3 ne sono stati somministrati già 8mila. Avevo detto entro giugno chiudiamo la partita e così sarà", dichiara a Primocanale Carlo Luigi Bottaro, direttore generale di Asl3.

"Rimane invece la criticità per i vaccini ai soggetti cosiddetti allergici", continua il direttore. "Molte delle richieste che arrivano non sono necessarie ma tutto ciò ingolfa il nostro centro (al Villa Scassi, ndr) che è l'unico a Genova che fa questo tipo di vaccinazione, e che sarà implementato nei prossimi giorni almeno con un altro centro". Anche in questo caso, assicura Bottaro, la fine di giugno è la data da tenere in considerazione.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place