CRONACA

La proteste di residenti e commercianti

Tra Cesino e Pontedecimo nessuna rete delle acque bianche: "Basta allagamenti"

di gil.v

giovedý 17 settembre 2020



GENOVA - Dicono basta ai ripetuti allagamenti in caso di pioggia più abbondante. Il grido, disperato di aiuto arriva dalle abitazioni a valle della frazione collinare di Cesino sopra Genova Pontedecimo.

Residenti, proprietari di box e titolari di attività commerciali o imprenditoriali chiedono un intervento immediato al Comune di Genova in tema di contenimento delle acque piovane che da cancelli, scalinate e percorsi pedonali giungono a valle come veri e propri fiumi.

"Un disagio ormai insostenibile" spiega il giovane Sandro Gollini.  Il vero tema, però, secondo chi conosce la zona è altro: l'assoluta mancanza di una rete adeguata totalmente inesistente come in molte colline di Genova. Il titolare di uno scatoloficio locale: "Un ritornello che sentiamo da anni privo di risposte adeguate. Non si capisce perchè non si costruisce una rete adeguata" afferma Nello Mosca.    Aspettando gli interventi di Aster e Amiu, per conto del Comune di Genova, ci mette la faccia il presidente del Municipio Valpolcevera. Subito un grigliato nuovo a metà della strada per Cesino, creazione di una cunetta alla francese e intervento di pulizia nonché legato alla realizzazione di nuove caditoie in corrispondenza del capolinea linea 7 Amt di Pontedecimo. Tutto aspettando la risoluzione del vero problema di cui anche Federico Romeo dice esserci consapevolezza: "Se non arrivano ingenti finanziamenti, non esiste altra strada che quella di interventi tampone".    

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place