SPORT

Sempre viva l'ipotesi del prestito di Piatek, ma il polacco non sembra entusiasta

Thiago Motta studia le possibili soluzioni per il dopo-Kouamé

martedě 19 novembre 2019
Thiago Motta studia le possibili soluzioni per il dopo-Kouamé

GENOVA - Cosa succederà al Genoa senza Kouame’? Il giocatore in predicato di sostituire l’ivoriano ovvero Tankovic ha detto che si vedrebbe bene in rossoblu’, ma a Ferrara Thiago Motta dovrà inventarsi qualcosa. In attacco è un rebus perche’ in fondo non mancano le ipotesi di formazione. In realtà la soluzione diretta è quella di inserire Gumus al fianco di Pinamonti con Agudelo a supporto. Oppure Pandev e Pinamonti sempre col colombiano. In alternativa potrebbe esserci l’impiego di Saponara che pero’ è reduce da un infortunio che lo ha un po’ frenato.

Il Genoa è un cantiere sul rettangolo verde, ma anche sulle scrivanie visto che Stefano Capozucca per l’ennesima volta dopo essere tornato sta per uscire sostituito da Marroccu non appena si libererà dal Brescia. Un terremoto che era nell’aria e che conferma che tutto cio’ che era stato impostato a giugno, appena ottenuta la salvezza, è stato rivoltato come un calzino, guida tecnica e dirigenziale.

Preziosi ora passerà alla squadra anche se l’infortunio di Kouame’ gli ha fatto perdere oltre 25 milioni di euro. Non resta che la pista dei prestiti su cui ci sono le orme di Piatek, ma è tutto da scrivere il ritorno del polacco. La classifica pero’ non attende e il Genoa cerca il colpo a Ferrara. In trasferta fin qui 2 pareggi e 4 sconfitte con 5 gol fatti e ben sedici subiti. Numeri allarmanti ma dalla nazionale danese Schone fa coraggio a tutti dichiarando: mi aspettavo piu’ punti ma so che il Genoa si salverà.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place