CRONACA

Chiusura il 31 dicembre, a rischio 20 famiglie

Tenuta di Marinella, Renovo rilancia: "Ma i liquidatori la vogliono far fallire"

marted́ 26 dicembre 2017



SARZANA -  Ultimi giorni per la Tenuta di Marinella, la storica azienda agricola di Sarzana (per il 25% del Monte dei Paschi di Siena) che produce latte. La Tenuta, che ha dovuto fare i conti anche con alcuni incendi, è in liquidazione e chiuderà il 31 dicembre.

Intanto la Renovo Spa conferma la proposta di affitto immediato, ma sottolinea che "le risposte dei liquidatori sembrano far emergere la volontà di preferire il fallimento della società al salvataggio e il licenziamento dei dipendenti, la messa all'asta della mandria, del marchio e delle attrezzature e la vendita degli altri asset della Tenuta secondo un visione non più unitaria".

Renovo in una nota scrive che "la proposta di affitto è disgiunta dalla proposta di acquisto già inviata ai liquidatori. Siamo disposti - sottolineano - a intervenire immediatamente nella gestione dell'azienda agricola assicurando gli attuali livelli occupazionali". La proposta di affitto, per 3 anni, ha ricevuto a oggi risposte dai liquidatori che sembrano "non incoraggianti. Restiamo fiduciosi in un esito positivo della trattativa".

"Se veramente emergerà questa volontà di far fallire invece che investire e promuovere una serie di misure atte a rimettere in moto l'azienda, garantendo o aumentandone l'occupazione, credo che qualcuno dovrà assumersi la responsabilità di un fallimento di fronte a 20 famiglie" hanno detto Luca Comiti (Cgil) e Walter Bertolini (Cisl) commentando le affermazioni di Renova.

Nei prossimi giorni l'azienda, avvisano i sindacati, sarà costretta a buttare via il latte. "La mandria, che non è alimentata correttamente, va comunque munta ma il latte dovrà essere gettato se non si arriva a una soluzione" proseguono i sindacalisti.

Ci sarà poi un problema occupazionale. "I dipendenti rimasti sono in età lavorativamente avanzata e sarà anche complicato ricollocarli. Se qualcuno preferisce la strada del fallimento anziché un'altra ne prendiamo atto. Ma se c'è la volontà, auspichiamo in una soluzione positiva". Intanto nei prossimi giorni sono previste iniziative per cercare di muovere l'opinione pubblica sulla vicenda

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place